Cronaca

Omicidio di Chiara: genitori e parenti ascoltati dai carabinieri

Non sono attese grandi novità, ma il personale dell'Arma sta procedendo a verbalizzare le informazioni sul contesto e sui momenti precedenti l'omicidio, per cristallizzarli nelle informative da consegnare alla Procura dei minori

Stanno venendo sentiti dai Carabinieri in questi giorni genitori e parenti stretti di Chiara Gualzetti e del 16enne reo confesso dell'omicidio della ragazza, il tutto nell'ambito del completamento delle indagini attorno al delitto di Monteveglio.

I militari dell'Arma stanno infatti mettendo nero su bianco le dichiarazioni circa la cronologia e il contesto di rapporti che vi era tra le due famiglie e i rispettivi ragazzi, nonché, per quanto riguarda il 16enne, dei sintomi del disagio che pare fossero emersi nel recente passato. Spetterà poi alla procura dei minori di Bologna mettere insieme tutti gli indizi e procedere poi alla chiusura delle indagini.

Per questo i militari, che hanno già sentito il padre della ragazza, dovranno sentire nelle prossime ore anche i parenti del 16enne, che rimane al momento piantonato in carcere al Pratello. Il Gip nei giorni scorsi ha infatti convalidato il fermo in carcere. L'accusa, per ora, è di omicidio premeditato aggravato dai futili motivi. Intanto, il paese è stretto a lutto, con la camera ardente aperta e i funerali di Chiara fissati.

VIDEO | Omicidio Chiara, la comunità di Monteveglio sconvolta: "Ragazza dolcissima. Siamo arrabbiati"

 "Ci siamo concentrati subito sul ragazzo. Trovata arma delitto e telefonino della vittima" | VIDEO

Chiara uccisa a coltellate. Confessione shock dell'amico: "Voce interiore ha detto di uccidere" 

Sui social i messaggi di dolore per Chiara: "Perdonaci se non siamo riusciti a proteggerti"

 Lo psicologo: "Va riconfermato il senso di comunità. Importanti i momenti come la fiaccolata"

L'abbraccio di Monteveglio per Chiara. I genitori: "Grazie per la forza, giustizia" | VIDEO 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Chiara: genitori e parenti ascoltati dai carabinieri

BolognaToday è in caricamento