Omicidio Balboni, oggi a Castelletto i funerali di Giuseppe

Ieri il Gip ha convalidato l'arresto per il coetaneo. Accertamenti ancora in corso su telefonino e sul movente

Si celebreranno oggi alle 14:30 alla chiesa di Sant'Apollinare a Castelletto i funerali di Giuseppe Balboni, 16enne morto ucciso dall'amico coetaneo -reo confesso- ora in carcere al Pratello dopo l'udienza di convalida, ove il Gip ieri sera ha confermato il carcere per il ragazzo.

Intanto mentre le famiglie, assistite per la vittima da i legali Domenico Morace e Francesca Lamazza e per il ragazzo in carcere la difesa da Icilia Leoni e Pietro Gabriele, sono chiuse nel riserbo e nello sconforto, continuano gli accertamenti dei Carabinieri sui particolari e sul movente del delitto.

Anche se tutto si sarebbe consumato subito la mattina della scomparsa di Giuseppe, sono ben otto i giorni sui quali gli inquirenti devono indagare, ovvero gli otto giorni che separano la scomparsa di Balboni dal ritrovamento del corpo. Accertamenti in corso anche sui telefoni dei due ragazzi, anche se uno di difficile ricostruzione perché danneggiato. Nessuna traccia ancora del coltello che il 16enne che ha sparato ha detto di avere visto in mano alla vittima, quando la mattina del 17 settembre ebbe luogo l'alterco. Omicidio Giuseppe Balboni: arresto convalidato, l'amico resta in carcere

Non sono ancora chiari neanche i motivi che hanno portato all'omicidio: i due avrebbero discusso, forse per un piccolo debito di droga, o forse per screzi mai chiariti, ma entrambe le motivazioni non giustificano per ora un omicidio. "Se mi volete morto, la fila è lunga". E' questa l'intestazione di uno dei profili Instagram di Giuseppe Balboni: una sorta di triste - inconsapevole - profezia, scritta nero su bianco in uno dei profili che l'adolescente aveva aperto sui social“. 

Intanto nel piccolo centro della Valsamoggia i cittadini sono sconvolti: "Tutti sanno che ci sono dei giri di droga, si sono visti 30-40 Carabinieri in questi giorni, prima no?" E in tanti si chiedono come una pistola non fosse al sicuro e sotto chiave.

L'autopsia

Sono emersi i dettagli macabri dell'uccisione: due colpi di pistola al viso esplosi da distanza ravvicinata, che ne hanno causato la morte, pressoché immediata. L'omicida con lucida freddezza avrebbe poi gettato il corpo in una buca nelle vicinanze della sua abitazione, nascosto lo scooter di Giuseppe, coprendolo di foglie, gettato il portafoglio nei pressi del Samoggia e distrutto il telefono. 

 INCREDULO IL MAESTRO: 'SONO CRESCIUTI INSIEME': GUARDA IL VIDEO


 

Potrebbe interessarti: https://www.bolognatoday.it/cronaca/omicidio-balboni-bologna-modena-arresto.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/BolognaToday/163655073691021

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave lutto per Cesare Cremonini: morto il papà Giovanni

  • Lutto all'Alma Mater: morto a 94 anni Alfonso Traina, professore emerito, filologo e latinista

  • Funerale Giovanni Cremonini, in centinaia per l'ultimo saluto al babbo di Cesare

  • Piazzola sospesa per due giorni, gli ambulanti protestano

  • Esce di casa e non torna, trovato di notte nel fiume

  • Medicina: si ubriaca, picchia tutti e danneggia il bar

Torna su
BolognaToday è in caricamento