Cronaca

Lo uccisero per una relazione con la parente minorenne: chiesti 30 anni ai tre complici

L'omicidio avvenne a Molinella fra pakistani: ucciso a botte Khalid Asif, 27 anni, a motivo una relazione sentimentale non tollerata con una loro parente

Il pm della Procura di Bologna Augusto Borghini ha chiesto condanne a 30 anni, in rito abbreviato, per i tre pachistani accusati di aver ucciso a botte il connazionale Khalid Asif, 27 anni, a motivo una relazione sentimentale non tollerata con una loro parente di 17 anni. Avvenne in provincia di Bologna, a Molinella, un anno fa, il 26 maggio 2012 e due zii e la madre della ragazza furono arrestati dai carabinieri e sono tutt'ora in carcere. Il padre, accusato in concorso con loro, è ancora latitante e per lui il pm ha chiesto il rinvio a giudizio. L'udienza preliminare è stata discussa in mattinata davanti al Gup Letizio Magliaro e per le decisioni è stato deciso un rinvio ad ottobre. Khalid, che viveva al piano inferiore della stessa palazzina dei suoi presunti assassini, fu ripetutamente colpito nel loro appartamento con calci, pugni e con un'asta di metallo di una doccia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo uccisero per una relazione con la parente minorenne: chiesti 30 anni ai tre complici

BolognaToday è in caricamento