Cronaca

Molinella: uccise la moglie in casa, pena scontata in appello

Il 53enne Andrea Balboni dovrà scontare 14 anni di carcere per l'omidicio della moglie, due in meno della condanna in primo grado

Da 16 a 14 anni di reclusione. Pena scontata di un paio di anni per Andrea Balboni, il tassista 52enne condannato per l'omicidio della moglie Liliana Bartolini, trovata morta a Molinella nell'aprile scorso.

A scatenare l'efferato delitto sarebbe stata la gelosia, finita tragicamente all'epilogo di una lite. La donna avrebbe scoperto un rapporto extraconiugale. Balboni dapprima aveva inscenato un'aggressione ad opera di sconosciuti, crollando però dopo poche ore, sotto la spinta delle evidenze riscontrate dagli inquirenti.

La Corte d'Assise d'Appello ha infatti accolto l'accordo tra le parti, e la difesa ha parzialmente rinunciato ai motivi di impugnazione: in primo grado era caduta l'aggravante della crudeltà, per la quale la Procura ha chiese 30 anni di carcere. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molinella: uccise la moglie in casa, pena scontata in appello

BolognaToday è in caricamento