menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Io ho ucciso mio padre": arrestato dai Carabinieri per omicidio

La confessione di un 43enne: avrebbe ucciso il genitore soffocandolo con un cuscino. Il caso fu archiviato come morte naturale

"Un anno fa ho ucciso mio padre, l'avete archiviata come una morte naturale". Questa la confessione choc di un 43enne di Oderzo (TV) che sabato sera si è presentato dai Carabinieri di Bologna per confessare l'omicidio.

Per l'uomo, un 44enne, è scattato il fermo, visto che il 43enne aveva in tasca anche un biglietto aereo per l'estero. L'omicidio risale al settembre del 2016 e avvenne per soffocamento: il padre fu ucciso all'età di 77 anni, secondo una prima ricostruzione fornita dal presunto autore del delitto, con un cuscino.

La decisione del gip riguardante la convalida del fermo del reo confesso è attesa per le prossime ore, quando la Procura trasmetterà gli atti di quella che era stata forse un pò troppo frettolosamente archiviata come una normale morte naturale. Al vaglio degli inquirenti c'è l'attendibilità del racconto del 43enne e le motivazioni che lo avrebbero spinto a costituirsi a Bologna. 

Nella mattinata odierna, il GIP del Tribunale di Bologna, Dott.ssa Rita Zaccariello, disponendo l’applicazione della misura cautelare in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento