menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il palazzo di via Borgatti

Il palazzo di via Borgatti

Anziana assassinata in via Borgatti: pena ridotta per la badante

Il legale dell'imputata ha chiesto, e ottenuto, il riconoscimento delle attenuanti generiche per l'omicidio di Teodolinda Capitani, sgozzata in casa

La Corte d'Appello ha ridotto la pena per Ilenia Oggiano, la 36enne badante di Cagliari accusata dell'omicidio di Teodolinda Capitani, l'anziana trovata sgozzata in via Borgatti, il 17 ottobre 2014. Condannata a 30 anni con rito abbreviato a fine novembre del 2015, la pena è stata passata a 16. 

Il legale della Oggiano Savino Lupo ha impugnato la prima sentenza chiedendo il riconoscimento delle attenuanti generiche.

Teodolinda Capitani era stata trovata cadavere nel suo appartamento dalle forze dell'ordine, allertate dalla stessa badante che, dopo un lungo interrogatorio, aveva confessato l'omicidio. Letale per la vittima la profonda ferita alla gola, procurata con un coltello da cucina. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Superenalotto, la dea bendata bacia Vergato: centrato un '5'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento