rotate-mobile
Cronaca Granarolo dell'Emilia

Avvelenato e morto in un parcheggio a Cadriano: carcere per la coppia in arresto

Il giudice per le indagini preliminari ha applicato la misura cautelare della custodia in carcere

Il giudice per le indagini preliminari Francesca Zavaglia ha convalidato l'arresto della coppia di coniugiF.C., 54enne bolognese, residente a Budrio e D.M.R., 49enne napoletana, residente a Bologna, indagati per rapina pluriaggravata, morte come conseguenza di altro delitto e indebito utilizzo di carte di pagamento.

Il provvedimento, che dispone per entrambi la custodia cautelare in carcere, segue l'arresto della coppia dopo le indagini sul corpo di Vito Balboni, 63 anni, trovato all'inizio di novembre senza vita in una auto in un parcheggio a Cadriano.

E' stato compito dei carabinieri di San Lazzaro e di Granarolo ricostruire il quadro attorno agli ultimi momenti di vita dell'uomo, che stando alle indagini sembrerebbe sia stato drogato a scopo di rapina. Dal conto del 63enne, che ha passato diverse ore in agonia prima della morte, sono stati fatti una serie di prelievi sospetti. I due arrestati sono difesi dall'avvocato Giancarlo Tunno.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvelenato e morto in un parcheggio a Cadriano: carcere per la coppia in arresto

BolognaToday è in caricamento