Cronaca Via dell'Aeroporto

'Ndrangheta, l'Aeroporto Marconi non ci sta: 'Attenzione a sparare il mostro in prima pagina'

Citato più volte negli articoli di stampa sulla mafia in Emilia Romagna e i rapporti dello scalo con un'azienda legata a uno degli arrestati, parla il Direttore Generale dello scalo bolognese

Nazareno Ventola

L'aeroporto Marconi di Bologna non ci sta ad essere spesso citato negli articoli di stampa che riguardano le infiltrazioni 'ndranghetiste in Emilia Romagna e i rapporti dello scalo bolognese con la Elledue costruzioni, che avrebbe dovuto realizzare i finger e legata all'azienda di uno degli arrestati la settimana scorsa.

Preoccupato anche per le possibili ricadute negative sulla quotazione in Borsa, il direttore generale dello scalo, Nazareno Ventola: "Forse bisognerebbe pensare anche a qualche azione più pesante a difesa dei nostri interessi - ha affermato, oggi a margine di una conferenza stampa - ci auguriamo che il futuro magari ci sia più attenzione nello sparare il mostro in prima pagina, perchè certamente il tema c'e', esiste, ma puo' essere gestito e trattato in maniera corretta".

Ventola rivendica "la disponibilità e l'apertura che come società e come persone diamo per supportare processi di questo tipo". E questo, sostiene il direttore generale, fa "fede della serietà del management dell'azienda. Siamo tranquilli", anzi "siamo parte danneggiata" in questa vicenda, sottolinea Ventola. "Collaboriamo e andiamo avanti col nostro lavoro".

Sereno anche Micheal O'Leary, amministratore delegato di Ryanair: "Non pensiamo che abbia effetti sul traffico di passeggeri- dice O'Leary a proposito dell'indagine- in Italia ci sono inchieste di questo tipo ogni settimana, non credo che questa sarà un deterrente per i turisti. Ryanair è sempre disponibile ad aiutare le indagini, ma questo non interferisce con i nostri piani".

(AGENZIA DIRE)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Ndrangheta, l'Aeroporto Marconi non ci sta: 'Attenzione a sparare il mostro in prima pagina'

BolognaToday è in caricamento