Operazione Aquarius, scattano sequestri per 300mila euro

A giugno scorso l'operazione antidroga portò all'esecuzione di nove misure cautelari

Foto operazione Aquarius

A tre mesi dagli arresti, arrivano i sequestri per tre dei nove indagati dell'operazione 'Aquarius' che lo scorso giugno portò a diverse misure cautelari. Si tratta di sequestri preventivi per il valore di 300mila euro. 

I tre sono accusati di associazione per delinquere finalizzata al traffico, alla detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e intestazione fittizia di beni. Il sequestro riguarda tre società di autonoleggio e una società di ristorazione, tutti beni riconducibili a due degli indagati, padre e figlio, così come 21 veicoli tra auto e moto. Un'altra automobile sequestrata è invece di proprietà di un terzo indagato.

Secondo le indagini dei carabinieri, si tratta di "un'organizzazione fatta di personaggi calabresi di altissima caratura molto vicini ai clan della ndrangheta" che gestiva un traffico di cocaina purissima dal sud America.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, le misure in arrivo e le regioni a rischio maggiore (Emilia Romagna tra queste)

  • Nuovo Dpcm: colori regioni e nuovi criteri, Emilia Romagna a rischio zona rossa?

  • Red Ronnie contro la serie su San Patrignano: "Solo aspetti negativi, ma molti sono ancora vivi grazie a Muccioli"

  • Schivata la zona rossa, l'Emilia Romagna resta arancione

  • Nuovo Dpcm, seconde case e nuove regole: tutte le risposte

  • Dpcm e zona arancione, fioccano multe per violazione del coprifuoco e uscita dai comuni di residenza

Torna su
BolognaToday è in caricamento