Ordinanze 'anti-balordi' (Daspo) a Bologna e Firenze, Salvini: 'Presto in tutta Italia'

I Prefetti applicano l'ordinanza per chi è stato denunciato per spaccio, rissa, danneggiamento e commercio abusivo

"Nessuna tolleranza per degrado e illegalità". Lo scrive il Ministro dell'Interno Matteo Salvini che ha varato una sorta di ordinanza "anti-balordi", in pratica il Daspo, già applicato in città

Coinvolte per ora Bologna e Firenze. La prefettura del capoluogo toscano ha già allontanato chi è stato denunciato in città per spaccio, percosse, rissa, lesioni personali, danneggiamento di beni e commercio abusivo su aree pubbliche. Lo ha deciso il prefetto, con una ordinanza ad hoc appena entrata in vigore e che prevede l'allontanamento di questi soggetti da alcune aree della città. La stessa decisione è stata adottata dal prefetto di Bologna". E' quanto si spiega in una nota del ministero dell'Interno: "Darò direttive affinché simili provvedimenti scattino in tutta Italia" ha detto Salvini. (dire)

VIDEO| La parola al Questore di Bologna e al Sottosegretario all'Interno Candiani

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento