Cronaca

Ospedale Bentivoglio, muore un uomo: medico sotto accusa

Omicidio colposo, di questo è additato un sanitario dopo la morte del 70enne avvenuta al pronto soccorso la scorsa domenica. Si tratta di un atto di garanzia, per dare la possibilità allo stesso di nominare un consulente per l'autopsia

Accusato di omicidio colposo un medico dell'ospedale di Bentivoglio, dove domenica scorsa un 70enne - Franco Mengoli di Minerbio - ha perso la vita tra le corsie del pronto soccorso. Il dottore potrebbe avere delle responsabilità sulla morte del paziente. Per ora si tratta comunque di un atto di garanzia, per dare la possibilità allo stesso di nominare un consulente per l'autopsia, che sabato sarà conferita dal pm Lorenzo Gestri, titolare del fascicolo, al medico legale Matteo Tudini.

IL FATTO. Il 70enne era malato di Parkinson, era giunto al pronto soccorso domenica poco dopo le 23, lamentando forti dolori addominali. La causa, aveva spiegato una nota dell'Ausl, era stata individuata e rimossa. Nel corso della notte, però, le condizioni del paziente, in osservazione, si erano aggravate, fino all'arresto cardiocircolatorio. I tentativi di rianimarlo erano stati inutili. Durante l'autopsia fatta in via amministrativa dall'anatomia patologica del Maggiore è stata scoperta una lesione all'intestino: l'esame è stato interrotto ed è stata avvisata la Procura. Il nuovo esame ora dovrà accertare la causa della lesione e se questa è in qualche modo collegata all'intervento dei medici. L'indagato è la persona che si è occupata delle operazioni al pronto soccorso.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Bentivoglio, muore un uomo: medico sotto accusa

BolognaToday è in caricamento