Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Aumentano le forze di polizia al Maggiore, Bernardini: "Vittoria della Lega Nord"

Dopo le denunce della politica e degli operatori sanitari, nuove misure per la sicurezza e più polizia nell'area del Maggiore. Esulta la Lega Nord

Sicurezza: il Sindaco porta le situazioni critiche in prefettura
Come annunciato il 25 marzo, il problema sicurezza all'ospedale Maggiore (e in via Petroni) è stato oggetto del comitato dell'ordine pubblico in Prefettura
ed è così che si è deciso di aumentare la presenza delle forze di polizia nell'area dell'ospedale "in stretto e sinergico raccordo con gli interventi dell'Azienda Usl di rafforzamento delle misure di vigilanza interna e dell'Amministrazione comunale di incremento dei servizi a bassa soglia assicurati dai propri operatori nonché dalla rete degli assistenti civici volontari per facilitare i percorsi di accesso alla struttura ed ai suoi diversi servizi da parte dell'utenza più fragile".

Lo riferisce un comunicato della Prefettura diffuso dopo la riunione del Comitato provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica. Alla riunione - spiega il comunicato - presieduta dal Prefetto Angelo Tranfaglia, sono intervenuti, oltre al Questore di Bologna e ai Comandanti Provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, anche il sindaco Merola, accompagnato dall'assessore Rizzo Nervo, l'assessore Burgin in rappresentanza dell'Amministrazione provinciale, il Direttore Generale dell' Azienda Usl di Bologna Ripa di Meana e il Direttore del nosocomio.

"Nel corso dell'incontro, nel quadro di un generale esame della situazione della sicurezza nel territorio del comune capoluogo, è stata in particolare approfondita la situazione relativa all'area dell'Ospedale Maggiore, teatro nelle ultime settimane di episodi che hanno prodotto uno stato di diffuso disagio tra gli operatori sanitari e l'utenza dovuto sia al verificarsi di alcuni fatti di reato sia alle circostanze di improprio utilizzo dei servizi della struttura connesse anche all'accesso di persone non autorizzate, soprattutto cittadini stranieri e senza fissa dimora". "Al fine di migliorare le condizioni generali di sicurezza dell'area sono state individuate una serie di misure, che saranno più specificamente messe a punto fin dai prossimi giorni, volte ad intensificare, rendendola più assidua e visibile su tutta la zona, la presenza delle Forze di Polizia in stretto e sinergico raccordo con gli interventi dell'Ausl".

"Vittoria della Lega Nord Bologna" è la nota su Facebook di Manes Bernardini, che, con i militanti leghisti, aveva presidiato l'ospedale e denunciato la presenza di Rom nell'area: Ringrazio tutti, i nostri militanti, i sostenitori, i simpatizzanti che hanno lottato e creduto in questa battaglia di legalità' e di sicurezza! Grazie a tutti i bolognesi che hanno firmato ai nostri banchetti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumentano le forze di polizia al Maggiore, Bernardini: "Vittoria della Lega Nord"

BolognaToday è in caricamento