Cronaca

Ospedale di Vergato: arriva un'ambulanza in più, ma niente pronto soccorso 24 ore

Incontro Ausl-sindaci: predisposto un finanziamento di oltre 1 milione e 700 mila euro per migliorare l’infrastruttura e i servizi

Arriva una ambulanza notturna in più, ma il pronto soccorso di Vergato per ora non riaprirà a 24 ore, come da tempo chiesto dai comuni dell'area. E' quanto fa sapere una nota dell'unione dei comuni dell'Appennino, al termine di un incontro avvenuto giovedì tra Ausl e sindaci, incontratisi a Vergato.

Confermati gli investimenti previsti in campo dall’Azienda Sanitaria locale, con un finanziamento di oltre 1 milione e 700 mila euro per migliorare l’infrastruttura e i servizi. I dirigenti dell’Azienda sanitari hanno annunciato il potenziamento del servizio notturno attraverso l’introduzione di una nuova ambulanza, ma per ora il Ps di Vergato rimarrà aperto solo nele ore diurne.

"Ci è stato spiegato che l’attuale apertura è dettata da una carenza di personale medico, una risposta che non ci ha soddisfatti per tanto auspichiamo che la situazione si risolva in tempi brevi” ha dichiarato il sindaco di Vergato, Giuseppe Argentieri.

Il presidente del distretto sociosanitario dell’Appennino bolognese e sindaco di San Benedetto Vald di Sambro, Alessandro Santoni ammette che "permane la criticità del Pronto Soccorso, da risolvere", mentre la sindaca di Marzabotto, Valentina Cuppi parla di "presidio notturno del Pronto Soccorso fondamentale per i cittadini di tanti comuni che hanno come riferimento l'ospedale di Vergato".

“Ho apprezzato l’impegno e la programmazione, am rimango perplesso" commenta il sindaco di Grizzana Morandi, Franco Rubini, "è importante che il Pronto Soccorso venga riaperto h24 così come era stato garantito nel prospetto di riqualificazione ospedaliera presentato nel 2018 e approvato dai sindaci”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale di Vergato: arriva un'ambulanza in più, ma niente pronto soccorso 24 ore

BolognaToday è in caricamento