menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
IMMAGINE REPERTORIO

IMMAGINE REPERTORIO

Droga killer, controlli in città: pizzicato con eroina addosso, pusher prende a testate i militari

Spaccio cittadino sotto la lente di ingrandimento, anche sulla scia degli ultimi gravi episodi legati alla droga, che avrebbe seminato in un solo mese 4 morti e un malore grave

E' stato sorpreso con eroina addosso, così avrebbe perso le staffe, avvenandosi conto alcuni militari, impegnati in un servizio di antidroga. Protagonista un trentasettenne nigeriano, residente a Reggio Emilia, arrestato per “Produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope”.

E’ successo ieri sera, alla Bolognina. Alla vista del nigeriano che si stava aggirando con atteggiamento sospetto, i militari gli si sono avvicinati per identificarlo e quando gli hanno chiesto i documenti di riconoscimento, lui li ha presi a testate, nel tentativo di evitare il controllo e darsela a gambe.

Il trentasettenne  è finito in manette e durante la perquisizione personale è stato trovato in possesso di quattro confezioni di eroina, cinque di metanfetamina, due di hashish e un bilancino elettronico di precisione. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il pusher è stato rinchiuso in camera di sicurezza e questa mattina è stato accompagnato in Tribunale per l’udienza di convalida dell’arresto. 

Oerdose, 4 morti e un malore in un mese

E' sotto la lente d'ingrandimento la piazza dello spaccio in città. Negli ultimi tempi sono stati intensificati i controlli, specie in alcune zone (come la Cirenaica), sulla scia anche degli ultimi gravi episodi registrati: solo nell'ultimo mese, infatti, sarebbero 4 le morti riconducibili a overdose di sostanze stupefacenti a Bologna. Ed è di ieri la notizia di un 43enne finito in rianimazione dopo essere stato colto da un malore in un parco. Anche dietro a questo episodio pare esserci l'ombra di una eccessiva assunzione di droga.

Questore: "Droga nervo scoperto della città" - VIDEO

Già il nuovo Questore di Bologna, Gianfranco Bernabei, il giorno dell'insediamento ufficiale in città (avvenuto lo scorso 25 luglio) aveva acceso i riflettori sul tema droga. "Sicuramente uno dei temi caldi della città è lo spaccio e la forte domanda di sostanze stupefacenti. E' un nervo scoperto", aveva  detto presentandosi alla stampa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento