menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pacco sospetto a casa di Bonaccini, misure di sicurezza rafforzate

I fatti nel pomeriggio di oggi, solidarietà dal mondo della politica

Nel primo pomeriggio di oggi due uomini si sono recati nel modenese, presso l'abitazione del presidente dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, dove hanno lasciato un pacco di cartone con sopra un foglio con su scritto 'Frode Covid', dicendogli, fra le altre cose, che gli ospedali sarebbero vuoti e che si toglie lavoro alle persone.

Il presidente Bonaccini ha immediatamente allertato i carabinieri, lasciando su loro consiglio il pacco fuori casa. I militari hanno avuto modo di verificare il contenuto non pericoloso: cartacce e pannolini sporchi. Adottate misure per rafforzare la sicurezza di Bonaccini e della sua famiglia.

I messaggi di solidarietà

Tanti i messaggi di vicinanza e solidarietà al presidente Bonaccini, a partire dal ministro della Salute Speranza che scrive: "Il nemico è il virus, non chi lo combatte ogni giorno". E poi la sottosegretaria alla Salute, Sandra Zampa, che esprime solidarietà e amicizia al governatore.

"Solidarietà al presidente della Conferenza delle Regioni per l’intimidazione subita. Il ruolo dei governatori e degli amministratori locali è stato fondamentale in questi mesi di pandemia, il lavoro sui territori è decisivo per contenere il Covid", queste le parole della ministra Mariastella Gelmini.

Anche la capogruppo del pd alla Camera, Debora Serracchiani, scrive su twitter: "Fatti del genere vanno condannati senza incertezze. A chi si sta prodigando per tutelare la salute di tutti e per uscire da questa terribile pandemia il nostro pieno sostegno".

"Col Coronavirus non si scherza: siamo vicini al Presidente Stefano Bonaccini - afferma Giancarlo Tagliaferri, consigliere regionale di Fratelli d’Italia - che questo pomeriggio ha visto violare la sua intimità domestica e la sua sicurezza personale. Siamo molto critici su come l'Emilia-Romagna ha gestito e sta gestendo l'emergenza: i numeri -oggi ricoveri di nuovo in aumento - ci danno drammaticamente ragione, ma siamo i primi a condannare minacce e “goliardate” che non fanno che peggiorare il già grave clima in cui viviamo. Il Coronavirus è una tragedia che va affrontata con serietà senza pagliacciate, e le persone vanno sempre rispettate in primo luogo chi rappresenta istituzioni in prima linea nella tutela della nostra salute".

Covid, in arrivo 40mila sms per vaccinare le persone vulnerabili

Covid, il bollettino: +1.493 casi, 310 tra Bologna e Imola. Altri 38 morti, 12 nel Bolognese

Coronavirus, direttore sanità: "Calo contagi non sufficiente, aprile mese decisivo" | VIDEO

Vaccini in auto, partita la sperimentazione in Fiera a Bologna | VIDEO

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento