menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Diocesi: giorno importante, Padre Olinto Marella verso la beatificazione

"PadreMarella è venerabile - spiega Silvagni - e potrà essere pregato privatamente, rivolgendosi a lui come sicuro intercessore, anche se non ancora nella liturgia".

"Oggi è una giornata importante per la diocesi di Bologna". E' il vicario generale della chiesa bolognese, monsignor Giovanni Silvagni, ad accogliere con gioia la notizia del decreto di papa Francesco sulle virtù eroiche di padre Olinto Marella. "Ora padre Marella è venerabile - spiega Silvagni - e questo significa che potrà essere pregato privatamente, rivolgendosi a lui come sicuro intercessore, anche se non ancora nella liturgia".

MANCA IL MIRACOLO PER LA BEATIFICAZIONE. Perché ci sia la beatificazione, manca solo che venga riconosciuto un miracolo: "un sigillo divino, una conferma soprannaturale che si attende" perché "la Chiesa da parte sua non ha più nulla da dire" con il riconoscimento di oggi. Riconoscere le virtù eroiche di una persona significa che "per quello che ci è dato possibile di capire questa persona ha vissuto in maniera non solo autentica la propria vita cristiana, ma anche eroica, esemplare". Questo è anche "un segno di approvazione per quello che la documentazione ha prodotto", nel processo iniziato da don Rinaldo Tagliavini e proseguito da padre Vittorio Schiavetta.

PADRE MARELLA FIGURA COMPLESSA. La rapidità con cui si è arrivati al decreto ha destato in positivo un po' di sorpresa, anche perché Marella fu "una figura complessa". Il sacerdote, infatti, venne sospeso a divinis quando accolse in casa lo scomunicato don Romolo Murri, nel 1909, dal vescovo di Chioggia; poi fu riabilitato dall'arcivescovo Nasalli Rocca di Bologna nel 1925. "Fu compagno di studi a Roma di papa Roncalli (Giovanni XXIII, ndr) - ha ricordato Silvagni - e c'é una foto che li ritrae insieme dopo una messa nel patriarcato di Venezia", guidato all'epoca da quello che sarebbe diventato il pontefice che avviò il Concilio Vaticano II.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento