menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blitz a raffica delle 'maschere bianche' in locali e università: "Indaga la Procura"

Il collettivo 'Padrone di m...' sarebbe sotto la lente dei magistrati. Ad accennarlo l'assessore alla sicurezza Aitini durante il Question Time

"Procura e Forze dell'ordine stanno cercando i responsabili, ma sappiamo che in caso di azioni a volto coperto non è mai semplice". E' la risposta che l'assessore alla sicurezza Alberto Aitini ha dato al consigliere della Lega Umberto Bosco, a proposito delle azioni del collettivo di maschere bianche che si firma 'Il padrone di m...', attivo da qualche mese a Bologna.

Il gruppo raccoglie e pubblica segnalazioni su presunti sfruttamenti e abusi sul posto di lavoro per poi dare luogo a manifestazioni davanti a negozi, ristoranti, locali e -ultimamente- anche in Università, non senza momenti di frizione con i gestori delle attività. Nel mirino del collettivo, attivo da diversi mesi, sono finiti alcuni locali del centro storico, ma non mancano anche le catene della grande distribuzione, nonché una nota azienda di servizi conto terzi.

Le 'maschere bianche', che sui social contano un cospicuo seguito e la cui pagina è stata temporaneamente oscurata da Facebook e poi ripristinata, sono oggetto di una querela per diffamazione da parte di un noto locale della zona universitaria e in una delle ultime azioni il gruppo ha espresso pesanti accuse nei confronti di un docente dell'Alma Mater, entrando in aula durante una lezione.

Di qui l'argomento è entrato nell'aula del consiglio comunale. Bosco, che nella sua domanda oggi in Question Time parla di "giustizia sommaria", chiede in sostanza provvedimenti: "Questo giustizialismo fai da te va represso sul nascere, prima che fiorisca", rimarca duro l'esponente del Carroccio.

"Procura e Forze dell'ordine stanno indagando per identificare gli attivisti del collettivo", chiosa Aitini, raccogliendo e rispondendo oggi in Consiglio l'interrogazione del leghista. L'assessore poi precisa: "Al comitato per l'ordine pubblico non se n'è parlato- aggiunge Aitini- ma sarà mia premura farlo, sollecitando le autorità a non sottovalutare questi fenomeni. Sono fatti gravi, se qualcuno ha le prove delle molestie da parte del docente, faccia denuncia in Procura e non questi gesti preoccupanti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

L'Oroscopo di marzo segno per segno: ecco cosa prevedono gli astri

social

Sanremo: lutto per Ignazio Boschetto de Il Volo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Sanremo: lutto per Ignazio Boschetto de Il Volo

  • Eventi

    Le mostre online da non perdere a marzo

Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento