Cronaca

In palestra minacce con pistola (a pallini). Personal trainer nei guai

E' accaduto in Bolognina al termine di una lite scaturita tra lo sportivo e un cliente. Infine l'arma è risultata a pallini, priva del tappo rosso: posta sotto sequestro

Querelle sorta in una palestra della Bolognina è degenerata scaturendo in minacce con l'utilizzo di una pistola poi rivelatasi a pallini.

E' accaduto ieri pomeriggio alle 18:30. Sul posto è intervenuta la polizia, allertata da un personal trainer che chiedeva ausilio per l'allontanamento di un cliente dalla palestra con il quale era sorta una discussione. Csaus belli il fatto che - secondo l'allenatore - il cliente vendeva schede di allenamento agli altri avventori della palestra. Redarguendolo per l'attività illecita, il personal trainer ha convocato in ufficio il soggetto, invitandolo ad allontanarsi, cosa che quest'ultimo si sarebbe rifiutato di fare.

Diversa la versione dei fatti del contendente, che  si sarebbe giustificato dicendo che non vendeva schede di allenamento ma dava solo consigli agli altri clienti .  Non solo agli agenti, confermato  l'incontro in ufficio, ha raccontato di essere stato minacciato con una pistola dal persona trainer.

Pistola che è stata rinvenuta in possesso dello sportivo, che estraendola dalla giacca l'ha consegnata ai poliziotti. Trattasi di pistola a pallini, priva del tappo rosso, che veniva sequestrata. Il soggetto, già con precedente analogo all'attivo, è stato quindi  denunciato per minacce aggravate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In palestra minacce con pistola (a pallini). Personal trainer nei guai

BolognaToday è in caricamento