Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca Imola / Via Federico Venturini

Imola, anziano scappa dalla clinica: trovato morto vicino casa

Paolino Pasotti scomparve un mese fa dalla casa di riposo dove si trovava. E' stato ritrovato oggi: giaceva a pochi metri dalla sua abitazione, dove evidentemente voleva fare ritorno

Di lui non si avevano più notizie dal 22 giugno scorso, data in cui scomparve dalla casa di riposo di via Venturini, ad Imolia, dove era ricoverato. Paolino Pasotti, 77enne, è stato ritrovato morto: giaceva in posizione fetale a circa 500 metri dalla sua abitazione, dove evidentemente voleva fare ritorno.

A rinvenire il cadavere, già in avanzato stato di decomposizione, sono stati i Carabinieri di Imola, durante una delle battute di ricerca effettuate con l'ausilio della locale Amministrazione Comunale, dei militari del 5° Btg. Carabinieri Emilia Romagna, i Volontari della locale Protezione Civile e 4 unità cinofile della Protezione Civile. L'uomo, che soffriva di problemi di memoria e lucidità mentale, era riverso a valle di un pendio, nascosto tra le sterpaglie in prossimità di un fossato circondato da arbusti. Il primo a dare l’allarme del ritrovamento è stato Tommy, pastore tedesco in servizio presso il Nucleo Cinofili.

L'anziano, che da anni non ha relazioni con i propri congiunti ed era sottoposto ad amministrazione di sostegno a cura di un legale imolese, si era allontanato dalla struttura di domicilio vero le ore 09.30 del 22 giugno, verosimilmente privo di documenti e di denaro. I responsabili della Casa di Riposo, non vedendolo rientrare, avevano immediatamente segnalato l’evento alla Stazione Carabinieri di Imola che così allertò le ricerche in ambito nazionale. Già nelle prime 48 ore, i primi luoghi oggetto di controllo, erano state proprio le aree circostanti all’abitazione dove l’uomo, già resosi autore di numerosi allontanamenti volontari, in qualche circostanza era stato ritrovato.

I Carabinieri e le altre Forze dell’Ordine, in contatto con il legale ed i responsabili della casa di riposo, per circa un mese hanno continuato vanamente a cercarlo in Città e nei luoghi che lo stesso era solito frequentare, sperando che arrivasse una segnalazione circa l’eventuale ritrovamento. Considerato il lungo tempo trascorso senza che pervenisse alcuna segnalazione da parte di organi di polizia, ovvero da ospedali o da privati cittadini, i militari, anche al fine di confermare o escludere un‘eventuale disgrazia, hanno eseguito l’attività odierna con circa 30 uomini impiegati e conclusasi con il drammatico epilogo.

Informata l’Autorità Giudiziaria, è stata fatta intervenire sul posto la Sezione Investigazioni Scientifiche del Reparto Operativo CC di Bologna ed il medico legale, il Prof. Nannini di Imola, per una preliminare ispezione dei resti che verranno traslati presso la camera mortuaria dell’Ospedale di Imola per i successivi accertamenti medico legali finalizzati a risalire alle cause della morte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imola, anziano scappa dalla clinica: trovato morto vicino casa
BolognaToday è in caricamento