menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Papa all'hub di via Mattei, Borgonzoni: 'Bisognosi anche tanti nostri concittadini'

Papa Francesco a Bologna. Annunciato il programma della giornata Borgonzoni e Lisei replicano alla scelta di visitare il centro di accoglienza: "Tanti anche gli italiani che che con dignità stanno cercando di sopravvivere alla crisi"

Ieri è stata annunciata la visita di Papa Francesco a Bologna per il prossimo 1°ottobre ed è stato comunicato dall'Arcidiocesi di Bologna anche il programma della giornata: il primo appuntamento del Santo Padre in città sarà la visita all'hub di via Mattei a Bologna per incontrare i giovani nordafricani sbarcati sulle coste italiane, poi l'Angelus in Piazza Maggiore, il pranzo con i poveri a San Petronio, l'incontro con il clero e i consacrati, l'incontro con il mondo universitario e celebrazione della Messa in San Domenico. 

IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA E LA VISITA ALL'HUB DI VIA MATTEI. Il Santo Padre si recherà in visita all'Hub regionale di via Mattei e incontro con i giovani nordafricani sbarcati sulle coste italiane; recita dell'Angelus, in Piazza Maggiore; pranzo con i poveri, nella Basilica di San Petronio; incontro con il clero e i consacrati, in Cattedrale; incontro con il mondo universitario, nella Basilica di San Domenico; celebrazione della Messa. Terminata la celebrazione eucaristica, il Papa farà ritorno in Vaticano.

Lucia Borgonzoni, all'opposizione in Comune con la Lega Nord, ha commentato che "La visita del Papa in città, è un momento non dedicato agli immigrati dell'hub, ma ai tanti bisognosi nostri concittadini fuori da ogni sistema d'aiuto, alle tutte famiglie che si trovano impossibilitate a dare tutti i pasti ai loro figli e a tutti i nostri anziani che ogni giorno pregano di arrivare a fine mese e potere magari aiutare i propri figli. Che sia la visita dedicata veramente a tutti gli ultimi, quelli che nessuno aiuta e non a chi, che ne abbia più o meno bisogno, viene messo al sicuro da qualunque forma di povertà e indigenza, solo perché nuovo arrivato".

Anche Marco Lisei è sulla stessa linea di Borgonzoni e scrive di Facebook: "Il Papa sarà a Bologna il 1° ottobre e visiterà anche i profughi all'Hub. Sono certo abbia a cuore anche i tanti italiani che che con dignità stanno cercando di sopravvivere alla crisi, i tanti anziani che faticano ad arrivare alla fine del mese, i tanti giovani che provano a mettere su famiglia, mi piacerebbe che Merola invece di speculare anche sulla visita del Papa si impegnasse di più per risolvere i loro problemi. Caro Sindaco, non esistono solo i profughi e le cooperative..."

Ieri, appena annunciata la visita, il sindaco di Bologna Virginio Merola aveva detto: “Ho appreso con grande piacere che il Papa sarà nella nostra città. La visita del Santo Padre è sempre un momento importante per una comunità, lo è ancora di più se avviene nell'imminenza della festa del Santo Patrono. La visita in programma all'Hub di via Mattei rappresenterà poi un momento molto significativo perché l'incontro del Pontefice con le persone sbarcate sulle coste italiane, e accolte in quella struttura, consentirà di porre l'attenzione su questa grande questione del nostro tempo e delle nostre città". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento