menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

LIVE | Visita di Papa Francesco, il grande giorno: la diretta web e streaming

Tutti i momenti della visita del Santo Padre in città. Aggiornamenti costanti su percorso, eventi, cronaca e viabilità in occasione della visita pastorale (Immagini Ctv)

[Ore 18.45] Lo stadio si svuota, i fedeli stanno defluendo dai vari ingressi. Il Pontefice passerà da via Tolmino per poi dirigersi al centro Corticelli e infine prenderà il volo che lo riporterà in Vaticano.

[Ore 18] "Avevamo previsto questo punto un saluto al cardinale Caffarra, in segno di ringraziamento per il suo servizio, ma purtroppo ci ha lasciati prima di questo appuntamento da lui molto atteso. Siamo certi che prega dal cielo per la chiesa tutta e noi un applauso glielo facciamo da quaggiù". Il ricordo dell'arcivescovo Zuppi durante la celebrazione allo stadio. 

"Il Signore cerca puri di cuore, non puri 'di fuori'" ha detto il papa "non esiste vita cristiana fatta a tavolino, scientificamente costruita, dove basta adempiere qualche dettame per acquietarsi la coscienza: la vita cristiana è un cammino umile, la parola chiave è pentirsi". 

[Ore 17.10] Dopo l'emozione di vederlo nella nostra Piazza Maggiore per l'Angelus e poi in Piazza San Domenico, Papa Francesco è arrivato alolo stadio Dall'Ara, dove sono tantissimi i fedeli che lo hanno aspettato in un clima di festa (si parla di 42 mila accrediti). In trubuna anche la famiglia Saputo. 

E' prevista per le 17.30 la Celebrazione Eucaristica. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LO STADIO SI PREPARA

 

[Ore 16.00] Papa Bergoglio è arrivato in Piazza San Domenico per l'incontro con gli universitari e il mondo accademico. Questa è la quinta tappa: Papa Francesco è a San Domenico per pregare sulla tomba del santo che scelse di venire a Bologna proprio per la sua vocazione agli studi.

Sul palco, anche il ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli. 

IL VIDEO DEL DISCORSO IN PIAZZA SAN DOMENICO

L’Università, nelle sue rappresentanze del corpo docente e tecnico e degli studenti. L’Università è la più antica di Europa e l’incontro aiuterà a ricordare non solo la storia ma a comprendere il ruolo che ha la ricerca umanistica e scientifica, l’alleanza educativa e la responsabilità di dialogare e costruire un mondo di diritti per tutti. L’Università conserva e produce l’umanesimo così necessario in un mondo segnato da logiche economiche, utilitaristiche, di chiusure e contrapposizioni che spesso umiliano l’uomo e fanno crescere pericolosi semi di intolleranza, di incomprensione, di pregiudizio.

[Ore 15.00] Piazza San Domenico è già in attesa dell'arrivo del Papa (1.800 gli studenti già pronti per vederlo), che sarà lì intorno alle 15.30. 

[Ore 14:38] Il Santo Padre, dopo un momento privato con gli esponenti del clero locale, fa il suo ingresso in cattedrale di San Pietro, per la cerimonia di incontro con i seminaristi e i diaconi permanenti. Il Papa è accompagnato da Mons. Matteo Maria Zuppi. Sua Santità ha ricevuto alcue domande da parte dei diaconi e dai sacerdoti appena ordinati, e sta pralendo a braccio.

[Ore 12:45] Il Pontefice si è ritirato in basilica di San Petronio per un pranzo con un centinaio di persone tra profughi e persone meno abbienti.

IL SALUTO SPECIALE AI BOLOGNESI "CHE SIANO NATIVI O ADOTTIVI"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

[Ore 12:30] Il Papa riceve dal Sindaco Virginio Merola diversi doni: Il primo è una riproduzione stampata su carta pergamena della prima pagina del Liber Paradisus, memoriale ufficiale dell'atto con cui il Comune di Bologna nel 1257 stabilì di procedere all'abolizione della servitù sul proprio territorio. Dopo il saluto a tutte le autorità comprese anche esponenti del mondo produttivo, dei sindacati, dell'industria delle cooperative e di tutte le realtà religiose a cominciare dalla comunità islamica, con il suo esponente Yassine Lafram. E' arrivata la volta dei parenti delle vittime delle stragi, con la vedova Biagi a precedere il presidente Bolognesi dell'assovittime strage Bologna.

L'altro dono della città a Papa Francesco è il volume inedito, in copia unica, de Il frate di Roberto Roversi, che fu scritto nel 1983, su richiesta del regista Michelangelo Antonioni per un progetto di film dedicato alla figura di San Francesco d'Assisi.

[Ore 12:17] Papa Francesco pronuncia l'Angelus, dopo aver arringato la folla con un discorso centrato sul lavoro e sui mezzi per ottenerlo, con un riferimento al 'sistema Emilia' e un richiamo alla concordia tra il capitale e il lavoro. Ad assisterlo anche esponenti del mondo delle coop e dell'industria.
Giovani e lavoro.
"La situazione della disoccupazione giovanile e quella di tanti che hanno perduto il lavoro e non riescono a reinserirsi sono realtà alle quali non possiamo abituarci, trattandole come se fossero solamente delle statistiche".
Sul mondo produttivo.
"Solo il dialogo, nelle reciproche competenze, può permettere di trovare risposte efficaci e innovative per tutti, anche sulla qualità del lavoro, in particolare l’indispensabile welfare". E ancora "voi rappresentate parti sociali diverse, spesso in discussione anche aspra tra loro, ma avete imparato che solo insieme si può uscire dalla crisi e costruire il futuro".

[Ore 12:00] Il Papa è arrivato in Piazza Maggiore

[Ore 11:46] Il Papa è uscito dall'Hub migranti e a bordo della Papa-mobile si è diretto in direzione di via Massarenti. E' atteso in Piazza Maggiore, dove ad aspettarli è una folla che sta riempiendo il Crescentone. Il corteo papale toccherà via Massarenti, la parrocchia di Santa Rita, via San Vitale, per poi approdare in Piazza Maggiore.

[11:20] Discorso del Papa dall'Hub. Il Santo Padre si è intrattenuto con i migranti e ha parlato da un piccolo palco, per una decina di minuti. Due i richiami principali nel suo discorso: la misericordia di accogliere chi scappa dalla guerra, e l'impegno a chi scappa di scoprire la cultura dei propri ospiti. Senza la Misericordia dice Papa Francesco "l'altro resta un estraneo, addirittura un nemico, e non può diventare il mio prossimo: da lontano possiamo dire, pensare qualsiasi cosa, come facilmente accade quando si scrivono frasi terribili e insulti via internet". Papa Francesco ha definito i migranti, "lottatori di speranza", paragonandoli agli schiavi liberati a Bologna con il 'Liber paradisus'. Un boato si è levato dal pubblico quando il Papa ha citato le parole "avere i documenti".

[11:15] Intanto, da Piazza Maggiore, Gianni Morandi è salito sul palco e sta intrattenendo il pubblico concentratosi per l'angelus, previsto per le 12. Un paio di note della canzone 'Piazza Grande' di Lucio Dalla, in tributo all'attenzione del pontefice per gli ultimi e i poveri.

[Ore 10:55] Intanto giungono le prime immagini da Piazza Maggiore, gremita, con i presenti sotto una debole pioggia ad applaudire mentre i teleschermi riproducono le immagini della visita.

[Ore 10:40] Il Papa è entrato nell'Hub di via Mattei. Si è fatto applicare il braccialetto identificativo, ha salutato il presidente della coop che gestisce l'Hub e ora sta sfilando tra gli ospiti, nella parte retrostante il fabbricato, lungo le strutture semipermanenti che ospitano centinaia di persone tutto l'anno, stringendo mani, scambiando battute, accompagnato da una mediatrice culturale. In numerosi si scattano selfie stringendo la mano al Santo Padre, a volte non ricambiando nemmeno lo sguardo, mentre altri invece lo fissano negli occhi e mostrano cartelli di benvenuto, oltre che offrirgli doni ed esponendo cartelli nei quali chiedono i documenti in regola.

[Ore 10:30] E' atterrato l'elicottero di Papa Francesco, sul piazzale del parcheggio della Cassa di Risparmio di Chieti. Il Santo Padre è uscito dal velivolo ed è stato subito accolto dalle quatto massime autorità civili e religiose del territorio, a partire dall'arcivescovo Matteo Maria Zuppi, il Sindaco Virginio Merola, il prefetto Matteo Piantedosi, il governatore regionale Stefano Bonaccini. Subito dopo è salito all'interno dell'auto blindata per dirigersi verso l'Hub migranti di via Mattei.

[Ore 10:00] Conclusa la prima tappa della visita pastorale di Papa Francesco in Emilia Romagna.Il Santo Padre ha lasciato la cattedrale, ed è ora diretto a Bologna in elicottero. Alle 10:30.

[Ore 8:00] Papa Francesco è arrivato a Cesena, in piazza del Popolo e sta arringando la folla che si è radunata, con un discorso sulla passione di vivere la vita e non attenere gli eventi passivamente "al balcone". Più tardi si è recato resso la cattedrale San Giovanni Battista per un momento con il clero locale, alla quale è seguita una breve omelia. Alle 10:20 è atteso nel parcheggio della Cassa di Riparmio di Chieti, in via Mattei, per iniziare il suo percorso in città. Ad accoglierlo ci saranno le massime autorità civili e religiose, a partire dall'arcivescovo Matteo Maria Zuppi, il Sindaco Virginio Merola, il prefetto Matteo Piantedosi, il governatore regionale Stefano Bonaccini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento