Cronaca Reno / Via Emilia Ponente

Parcheggiatori abusivi, fotografati mentre "estorcono" denaro: nuove denunce

Scattano altre cinquue denunce nei confronti di abusivi che tengono banco nel parcheggio antistante l'ospadale Maggiore. Tre giorni fa ci fu pure un arresto, ma la "gang" non demorde

Cinque nuove denunce contro altrettanti abusivi, pizzicati in flagrante nel parcheggio antistante l'ospedale Maggiore, come mostrano le immagini fotografiche.

Il “leitmotiv” è sempre lo stesso: i “parcheggiatori” stazionano nel piazzale in attesa che gli automobilisti arrivino, una volta indicato loro il posto libero, si avvicinano e chiedono in modo insistente e molesto un compenso, assolutamente indebito, atteso che l’area di parcheggio è incustodita.

Ieri, i militari ne hanno identificati altri cinque - tutti pregiudicati, di nazionalità romena e senza fissa dimora - che ora dovranno rispondere di molestie in concorso. Tra loro, anche due minorenni, che sono stati accompagnati in una comunità di Bologna.

Continua a muso duro l’attività di controllo dei Carabinieri di Bologna per contrastare questo inviso fenomeno, radicato ormai da tempo. Dall’inizio dell’anno erano già state spiccate altre denunce, mentre appena il 27 giugno scorso un uomo è finito agli arresti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggiatori abusivi, fotografati mentre "estorcono" denaro: nuove denunce
BolognaToday è in caricamento