menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il segnale un po' troppo 'alto'

Il segnale un po' troppo 'alto'

Parcheggio della Certosa: segnaletica 'invisibile' nessuno rispetta il disco orario

Si chiama "Ghisello" ed è il parcheggio davanti all'ingresso del cimitero lato Villa Serena: dopo l'installazione dei nuovi pali della luce i cartelli sono diventati invisibili. Chi ci lavora: "Lasciano qui le auto tutto il giorno"

"Di cartelli ne hanno messi così pochi e così in alto che nessuno li vede e nessuno di conseguenza lo considera un parcheggio a sosta oraria. Risultato? Lasciano qui le auto tutto il giorno e chi viene al cimitero deve impazzire per trovare un posto, spesso ricorrendo a soste in divieto". Questa la segnalazione che arriva da uno dei fiorai di via della Barca, di fronte all'ingresso della Certosa, ancor più preoccupato per l'imminente festività di Ognissanti. 

Fino alla scorsa estate il parcheggio "Ghisello" funzionava come doveva: soste regolate da disco orario per consentire a tutti di lasciare l'auto davanti al cimitero per il tempo necessario a una visita ai defunti. Poi, con la sostituzione dei pali di illuminazione (i led hanno lasciato il passo alle vecchie lampadine) la segnaletica è stata rimontata in modo 'originale': "I cartelli che indicano l'obbligo del disco orario sono stati messi molto in alto e non li vede nessuno - racconta il commerciante, che ormai ogni giorno assiste alle stesse scene fra corse all'ultimo posto e lamentele dei clienti - inoltre sono proprio pochi e tanto distanziati. Il risultato è che ormai la gente lascia qui l'auto tutto il giorno e chi viene al cimitero non trova più un posto". 

Il fioraio dice di aver chiamato più volte i vigili, ma che a parte una volta (e sono fioccate multe) la segnalazione non ha avuto conseguenze. Allo stesso tempo, chi ha trovato la sanzione sul parabrezza, è caduto dalle nuvole dichiarando che la segnaletica ambigua sembra fatta apposta per non farsi notare. 

"Voglio vedere cosa accadrà nella settimana 'dei Morti' - conclude il commerciante. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento