menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, aree giochi chiuse fino all'8 giugno ma dal 1° riaprono impianti sportivi

Chi non rispetta l'ordinanza del Comune di Bologna, rischia multe da 400 a mille euro. Lepore: "Abbiamo montato i canestri nei playground: usiamo la testa"

A Bologna è prorogato fino a lunedì 8 giugno compreso il divieto temporaneo di utilizzare le aree giochi interne a parchi, giardini comunali e spazi pubblici. Il divieto era già in vigore e sarà prorogato in attesa dei chiarimenti governativi sulle linee guida allegate all’ultimo Dpcm, chiarimenti richiesti a fronte della difficoltà da parte di molti Comuni di applicare le indicazioni del Governo sulle aree giochi per garantire il contenimento del contagio.

L’ulteriore ordinanza non rinnova invece il divieto di utilizzare gli impianti sportivi a libera fruzione non custoditi all’interno dei parchi e giardini pubblici, fatto salvo il divieto di assembramenti, che resta valido ovunque secondo le disposizioni contenute nel Dpcm in vigore. Chi non rispetta l’ordinanza rischia la sanzione amministrativa prevista dal decreto “Cura Italia”, convertito in legge il 22 maggio 2020, che va da 400 a mille euro.

Palestre e piscine comunali

Il Comune di Bologna ha disposto la possibilità di riprendere da lunedì 1 giugno 2020 l’attività sportiva di base e l’attività motoria presso gli impianti sportivi comunali (palestre e piscine) nel rispetto delle linee guida nazionali, dei protocolli della Regione Emilia-Romagna e delle indicazioni elaborate dalla commissione Sport all'interno del Tavolo Metropolitano per la sicurezza sui luoghi di lavoro.

Lepore sui campi da Basket: "Usiamo la testa"

"Da lunedì a Bologna le piscine e le palestre Comunali sono autorizzate a riaprire e le attività potranno riprendere rispettando comunque tutte le norme di sicurezza. Abbiamo rimontato anche i canestri nei playground - scrive l'assessore allo Sport Matteo Lepore - ricordiamoci che nei parchi pubblici è consentito svolgere attività sportiva o attività motoria all’aperto, purché nel rispetto della distanza di almeno due metri per l’attività sportiva. Usiamo la testa quindi".

Leggi anche:

Coronavirus, bollettino Emilia Romagna: +38 casi, 24 trovati tramite screening

Turismo, più treni per la Riviera e rimborso spese per chi soggiorna in albergo

Test sierologici, la Regione ora li fa a taxisti, sacerdoti, donatori di sangue, farmacisti

Coronavirus, dalla Regione bonus affitto per famiglie e persone in difficoltà

Fase 2, nuova ordinanza sull'asporto in centro: Merola chiude alimentari alle 21

Fase 2, dehors temporanei e gratuiti: orari, zone e criteri. Tutte le novità

Coronavirus, anche la Regione apre alle cure al plasma

Movida e rischio contagio, ordinanza a Calderara: stop all'alcool fuori dagli spazi

Scuola, protesta sul Crescentone: "Bambini dimenticati, riaprire in sicurezza" | VIDEO

Spostamenti tra regioni e l'indice Rt: la situazione in Emilia Romagna e nel resto d’Italia

Coronavirus, come è cambiata la nostra vita quotidiana: partecipa al sondaggio

Assembramenti, 13 giovani denunciati: facevano una grigliata nel cortile condominiale

Centri diurni per persone con disabilità: ok alla riapertura, le linee guida

Il primo matrimonio post-lockdown celebrato a Palazzo D'Accursio: Sala Rossa Fulvio e Marisol

Test sierologico: come funziona, dalla prenotazione all'esito | VIDEO

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nuovo Dpcm, seconde case e nuove regole: tutte le risposte

Attualità

700 anni dalla morte di Dante, il rapporto con la città: "Prima l'amore, poi i bolognesi all'inferno. Conosceva il dialetto"

social

Oggi è il Blue Monday: il giorno più triste dell'anno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Chioschi a Bologna e provincia: la nostra mini guida

  • social

    Ricette antifreddo: la Zuppa boscaiola

Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento