Rapina al Parco Casarini, quattro contro uno: erano tutti minorenni, bottigliate in testa per rubare uno zaino

La Polizia ha individuato gli autori della rapina avvenuta nei giardini di via Saragozza ieri sera intorno alle 19.00. Uno dei ladri aveva ancora addosso il maltolto, gli altri due sono stati riconosciuti

Rapinato e colpito alla testa con una bottiglia da tre minorenni con l'intento di rapinarlo. E' accaduto al Parco Casarini di via Saragozza ieri sera intorno alle 21.30 e la vittima dell'aggressione è un uomo di origini rumene di 41 anni: in quattro lo hanno circondato e colpito, mirando dapprima al suo zaino e portandogli via effettivamente solo un caricabatteria per il cellulare. E' stato un testimone dell'aggressione a chiamare la Polizia, che è subito intervenuta in zona. 

I poliziotti hanno individuato tre dei quattro ragazzi, tutti di origini tunisine, tre di 17 e uno di 16 anni. Durante la rapina i giovani hanno spaccato una bottiglia di vetro in testa all'uomo, che è poi stato medicato e al quale sono stati dati 25 giorni di prognosi. I tre sono stati portati al carcere minorile del Pratello arrestati per il reato di rapina in concorso aggravate con persona rimasta ignota perchè il quarto non è stato individuato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, le misure in arrivo e le regioni a rischio maggiore (Emilia Romagna tra queste)

  • Nuovo Dpcm: colori regioni e nuovi criteri, Emilia Romagna a rischio zona rossa?

  • Red Ronnie contro la serie su San Patrignano: "Solo aspetti negativi, ma molti sono ancora vivi grazie a Muccioli"

  • Schivata la zona rossa, l'Emilia Romagna resta arancione

  • Dpcm e zona arancione, fioccano multe per violazione del coprifuoco e uscita dai comuni di residenza

  • Bocciata alla maturità in Dad: Tar le dà ragione, esame da rifare

Torna su
BolognaToday è in caricamento