Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Parco dei Gessi, emergenza cinghiali: altri 3 mesi di abbattimenti

L'obiettivo è "raggiungere una densità di popolazione del cinghiale compatibile con l'attività agricola e la sicurezza stradale"

Foto archivio

Emergenza cinghiali nel parco dei Gessi e dintorni. La Regione Emilia-Romagna correi ai ripari approvando un Piano straordinario di controllo.

Il nuovo piano si aggiunge alla caccia di selezione già aperta dal 15 aprile in tutta la Regione eprevede postazioni fisse "da parte di operatori specializzati coordinati dalla Polizia provinciale, per le aree al di fuori del parco, e dallo stesso parco regionale per le zone di propria competenza".

A fine marzo, Coldiretti aveva lanciato l'allarme: "Continua devastazione dei campi, con decine e decine di ettari di raccolti distrutti in diversi Comuni della montagna bolognese, dove i cinghiali sono ormai fuori controllo con una densita' di animali per ettaro al di sopra del sopportabile dall'uomo e dalla natura".“

Fino al luglio

Si parte il 20 aprile e durerà tre mesi: "Eventualmente prorogabili in funzione dei risultati ottenuti". L'obiettivo, come chiarisce la nota, è "raggiungere una densità di popolazione del cinghiale compatibile con l'attività agricola e la sicurezza stradale". (dire)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco dei Gessi, emergenza cinghiali: altri 3 mesi di abbattimenti

BolognaToday è in caricamento