menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Ginger

Foto Ginger

Parco della Montagnola: per riportarlo all'antico splendore parte la 'Rivoluzione verde'

Montagnola brutta sporca e cattiva? Nient'affatto.il "progetto invita i "veri proprietari del parco", i cittadini, a seminare le piante a scavare le buche e anche a donare

Montagnola brutta sporca e cattiva? Nient'affatto, Montagnola come simbolo di libertà e della capacità dei Bolognesi di unirsi e di lottare, al di là di qualsiasi differenza sociale e politica, per il bene comune.

Riportare il Parco della Città al suo antico splendore, cacciando ancora una volta “il nemico” – in questo caso una forma mentis – dal suolo pubblico è quello che si propongono 5 ragazze che vivono a Bologna e che da anni lavorano nell'ambito della cultura e della creatività in Italia e all'estero.

Il progetto di riqualificazione è risultato tra i vincitori del Bando Incredibol! - edizione 2012 promosso dal Comune di Bologna, ma, come sempre, servirà denaro "rimboccarsi le maniche, servirà scavare e sudare, servirà il passaparola, ma soprattutto servirà crederci. Perché la Rivoluzione Verde è possibile solo se il popolo è unito. E armato di zappe", dicono. 

Quindi il "progetto Rivoluzione Verde" invita i "veri proprietari del parco – i cittadini – ad aiutarci a fare le buche, seminare e posizionare le piante. Con Rivoluzione Verde vogliamo ripristinare l’originale bellezza del parco migliorando il verde, per rendere la Montagnola più fruibile e vivibile. Questi 15.000 euro saranno il primo passo e serviranno a sistemare gli anelli esterni che circondano il parco. Utilizzeremo piante a bassa manutenzione e che garantiscono fioriture lunghissime e suggestive per tutto l’anno" attraversp la piattaforma di crowdfunding "Ginger - Gestione Idee Geniali in Emilia Romagna".

Per fare tutto questo e portare a termine l’intero progetto di riqualificazione delle aree verdi servono circa 350.000 euro. Si partirà con uan prima fase che farà diventare gli anelli esterni aiuole fiorite.

Come funziona la campagna? Raggiunta la soglia dei 15.000 euro la campagna sarà andata a buon fine e le ricompense garantite per tutti. 

Le quattro "rivoluzionarie" non sono nuove della zona: già nel 2010 hanno attivato il "Progetto Montagnola" con l’intento di restituire alla città uno spazio pubblico ricco di potenzialità, per fare di questo di parco il parco di tutti, un centro culturale e di aggregazione, un luogo d’incontro e condivisione di esperienze. Da allora Antoniano onlus e Arci Bologna sviluppano attività e iniziative culturali, didattiche e ricreative all’insegna del multiculturalismo e dell’integrazione. Oggi, nell’ottica di una più completa riqualificazione, vogliamo portare il parco a nuova vita con aiuole di fiori colorati, piante sempreverdi ed elementi che ne risaltino le caratteristiche botaniche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento