rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca

Altro parto precipitoso, bimba nasce in casa: "Mia moglie si è accasciata a terra, una vicina ci ha aiutati"

Il racconto del neo papà, ancora scosso ed emozionato dalla rocambolesca nascita della sua secondogenita

Aveva fretta di nascere la piccina che ha visto la luce in casa, ieri sera, mentre mamma e papà si apprestavano a dirigersi verso l'ospedale Maggiore di Bologna.

A raccontare il parto precipitoso, e a tratti rocambolesco, è il neo papà: "Mia moglie - ha riferito l'uomo ancora emozionato - ha avuto la lucidità di accasciarsi a terra prima di salire in auto, se no sarebbe stato tutto più complicato. A quel punto ho subito chiamato il 118 e mentre ero al telefono con gli operatori, che mi guidavano sul da farsi, una vicina di casa è intervenuta. E' stata lei materialmente a prendere la neonata. Poi fortunatamente nel giro di pochissimo è arrivata l'ambulanza che ha portato in ospedale mamma e bimba, così finalmente ci siamo tranquillizzati".

Una storia a lieto fine ma non intrisa della paura che qualcosa potesse andare storto, vista la dinamica frettolosa del parto. "Certo avremmo preferito nascesse in ospedale - ha rimarcato l'uomo - come accaduto con la nostra prima figlia. Ma tutto è bene quel che finisce bene, e ci tengo per questo a ringraziare i sanitari per la prontezza avuta. Adesso ci godiamo il piacere del momento".

Supporto da remoto dal personale del 118: "Formati per queste emergenze"

Oltre alla preziosa vicina di casa, in questo frangente determinante è stata la prontezza dei sanitari, come ha sottolineato il neo papà, e con essi del personale del 118. Personale pronto anche in questi frangenti, come ha voluto chiarire, commentando l'accaduto, la dottoressa Marinella Lenzi, Direttrice del reparto di Ostetricia e Ginecologia dell'ospedale Maggiore di Bologna. 

"I bambini che nascono prima dell'arrivo in ospedale non sono tanti. Una decina all'anno a Bologna - spiega il medico - ma accade perchè purtroppo l'ostetricia è imprevedibile. A volte i parti sono molto lunghi, anche se indotti, altre invece i bimbi hanno fretta di nascere. L'importante è  - come accaduto in questo caso - preallertare il 118 e che ci sia un sistema di emergenza che riesca a intervenire rapidamente". 

"Noi abbiamo personale formato per emergenze di questo tipo, anche lo stesso personale del 118 lo è. Ad esempio con loro - che quindi non hanno specifiche competenze ostetrico-ginecologiche - abbiamo condiviso  una serie di domande da porre in queste situazioni in modo che sia dunque posta l'attenzione a verificare determinati elementi".

A Bentivoglio pochi giorni fa parto in auto

Solo pochi giorni fa un parto gemellare ha assunto tratti da 'film', con la nascita del primo gemello avvenuta in auto durante la corsa verso l'ospedale di Bentivoglio, come avevano raccontato la neo mamma e l'ostetrica che l'aveva seguita. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altro parto precipitoso, bimba nasce in casa: "Mia moglie si è accasciata a terra, una vicina ci ha aiutati"

BolognaToday è in caricamento