Pass-invalidi, Di Vaio chiede scusa: “L’unica colpa è del sottoscritto”

Il capitano, colpito dalla bufera, medita l'addio al Bologna. Dibattuto tra lo sconforto e l'attaccamento alla squadra si prende una pausa di riflessione: "Ora ho bisogno di serenità"

Crisi nera per il bomber rossobl,  Marco Di Vaio, da quando è finito al centro della spinosa inchiesta legata ai Pass-invalidi, nell’ambito della quale è indagato per falso e truffa. "Voglio chiedere scusa a tutti: a chi mi sta difendendo, ma anche a chi è rimasto indignato o deluso", queste le parole del capitano - accusato di essersi fatto annullare oltre quaranta multe – ieri, in una libreria della città, dove è stato avvolto da un nugolo di cronisti, tifosi e non solo,

DOPO LA SALVEZZA LA STANGATA - "E' una brutta pagina, a prescindere da chi ha ragione o torto", ha detto e intanto medita l’addio al Bologna, seppur dibattuto tra l’attaccamento al club rossoblù e il senso di sconforto ed imbarazzo che lo avvolge.

UN BREAK PER RIFLETTERE SUL FUTURO - "Sono ferito – ha confessato - ci sono sentimenti che mi dicono di andare via". Ma sulle scelte per il futuro il bomber non si sbilancia, anzi si prende una pausa di riflessione, concedendosi una vacanza per poter riflette bene, perché ammette: "Al momento ho bisogno di andare in vacanza e di mettere serenità nel mio cuore. Non riesco a decidere, a pensare quale sarà il mio futuro calcistico. Se non ho serenità, come si è visto negli ultimi due mesi, non riesco a rendere. E ora non ce l'ho, sono troppo condizionato da quello che è successo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

DI VAIO FA OUTING - Di tutto quello che è successo, "se mi sono messo in queste condizioni", ha aggiunto, "l'unica colpa è del sottoscritto". Poi arrivano le scuse a cuore aperto: "sia a chi mi appoggia, chi mi riconosce quello che ho fatto in tre anni, e anche a chi si sente tradito perché vuol dire che anche a loro ho dato qualcosa, se provano questi sentimenti nei miei confronti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • L'oroscopo di agosto segno per segno: ecco cosa dicono le stelle

  • Da Budrio a "Mister Italia 2020": Ruben Ganzerli tra i trentadue finalisti

  • Covid e gestione piscine, parrucchieri ed estetisti: siglata nuova ordinanza in Emilia-Romagna

  • Le 10 mostre di agosto da non perdere a Bologna

  • SuperEnalotto, la fortuna bacia Pianoro: vinti 18mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento