Cronaca Centro Storico

Passante, attivista si rade a zero per protesta: "Solidarietà a chi si ammala"

Il flash mob alle 12 davanti a Palazzo D'Accursio per chiedere monitoraggio e indagine epidemiologica

Si è rasata a zero in piazza Maggiore, davanti a Palazzo D'Accursio, per protestare contro il Passante. È il forte gesto per l'ambiente di Chiara Marini, attivista bolognese che insieme alla Rete delle lotte ambientali, di cui fanno parte 14 tra associazioni e comitati, chiede un monitoraggio continuo dell'aria e un'indagine epidemiologica.

Il flash mob, spiegano, si è tenuto questa mattina alle 12 per manifestare solidarietà ed empatia alle persone che negli ultimi anni hanno contratto tumori e altre malattie a causa della pessima qualità dell’aria causata dal Passante di Mezzo. 

"Chiediamo con urgenza il monitoraggio continuo degli inquinanti lungo il Passante, dovuto da 21 anni e mai realizzato, e un’indagine epidemiologica sullo stato di salute della popolazione residente, da completare prima di dare il via all’assurdo progetto di potenziamento di un’autostrada in mezzo alla città".

"Non sono qui per consegnare il mio scalpo – dice Marini – ma per chiedere giustizia per i miei vicini di casa, i miei amici e i nostri figli. Almeno tutelino i giovani, che in prossimità del Passante sviluppano prestissimo malattie come l'asma, e vengono sottoposti ad un ambiente cancerogeno fin da piccoli".

Perciò "in un momento come questo – afferma ancora Marini- in cui l'amministrazione è chiamata a prendere decisioni importanti sul potenziamento di questa infrastruttura, voglio ricordare che oltre a lavoro e asfalto, ci sono anche le persone. Circa 90mila cittadini che vivono lì intorno. Queste persone, che io ho visto ammalarsi e morire negli anni, non vengono tutelate, anche se, per legge, ci sarebbe l'obbligo di monitoraggio dell'aria, per capire l'impatto sulla salute di quella che è l'infrastruttura più inquinante della città".

E quindi "oggi mi sono rasata la testa – chiarisce ancora l'attivista – per ricordare solo uno degli effetti della chemioterapia contro il tumore, che è una delle malattie causate dall'inquinamento dell'aria. Io ne conosco e ne ho conosciuti tanti di malati, e benché non ci forniscano i dati, non ci sono dubbi che le loro malattia siano causate dall'inquinamento. Le cose devono cambiare".

E tuttavia "nemmeno con questi nuovi lavori – conclude Marini – sono stati stanziati i fondi per le centraline. Aumenta solo il traffico. Si parla di 20mila vetture in più al giorno, fra auto e tir". Intanto, 'Aria pesa', 'Amo Bologna' e la 'Rete' hanno lanciato già da tempo una petizione che chiede appunto monitoraggio e indagini epidemiologiche per chiarire "se quella intorno al Passante è aria di morte e fa davvero ammalare". 

Passante, Merola: "Opera sbloccata"

"Domani andiamo in giunta sul Passante migliorato, per confermare il nostro indirizzo definitivo. L'opera è sostanzialmente sbloccata, ora". Così il sindaco di Bologna, Virginio Merola, a proposito del (discusso) Passante su cui enti locali e Regione confidano di procedere senza ulteriori ritardi.

Interpellato a margine della conferenza di fine mandato oggi in Città Metropolitana, Merola aggiunge: "Il 29 andremo in Conferenza dei servizi per un parere, consegneremo lì le nostre proposte e servirà tempo per le risposte, insieme con Autostrade e ministero. Tutto considerato, è difficile che i lavori partano entro settembre e quindi si procederà con la nuova amministrazione" in scia alle comunali.

"La cosa importante sul Passante, adesso, è che comunque tutte le posizioni siano unificate", rivendica il primo cittadino bolognese e metropolitano, che immagina in ogni caso un domani un Passante a sua volta più denso di "motori elettrici", e quindi meno impattante. 

Città metropolitana, fine mandato. Merola: "Sbloccato opere, se ne parlava da 20 anni"|VIDEO

Passante, la petizione di Aria Pesa: "La carreggiata sarebbe più larga di piazza Maggiore"

Passante, intesa di massima nel centrosinistra: "Ora avanti con la conferenza dei servizi"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passante, attivista si rade a zero per protesta: "Solidarietà a chi si ammala"

BolognaToday è in caricamento