menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Passante di Mezzo, M5S deposita interrogazione in Regione

La grillina Piccinini: "Difficile comprendere come una nota ufficiale di un ministro, condivisa anche dalla Regione, possa essere smentita in pieno da decisioni successive, dagli stessi soggetti politici"

L'aveva annunciata, e ora Silvia Piccinini, consigliera regionale emiliano-romagnola del Movimento 5 Stelle, ha presentato la sua interrogazione sul Passante di mezzo. In particolare, Piccinini vuole "sapere le ragioni del cambio di direzione, da parte di Governo e Regione, sul potenziamento del sistema autostradale (A14) e tangenziale di Bologna".

LA NOTA DEL MINISTRO SULL'IMPOSSIBILITA' DI PORTARE AVANTI IL PROGETTO. Nel documento, la consigliera rileva infatti che "il ministro delle Infrastrutture, in una nota del dicembre 2007 rivolta al Commissario europeo per il mercato interno e i servizi", scriveva che "'l'ipotesi di potenziamento in sede del nodo autostradale non risulta realizzabile per l'esiguita' dello spazio a disposizione, dato l'elevato grado di urbanizzazione nelle zone limitrofe'", aggiungendo che "'l'ipotesi comporta un notevole impatto sulle infrastrutture esistenti, su una situazione che gia' presenta un elevato grado di criticita''". I

l problema, sottolinea l'esponente M5S, è che "nell'agosto di quest'anno, invece, la Giunta regionale avrebbe dato parere positivo sulla Valutazione di impatto ambientale del progetto". Quindi, tira le somme Piccinini chiedendo chiarimenti sulla questione al governo regionale, "e' difficile comprendere come una nota ufficiale di un ministro, condivisa anche dalla Regione, possa essere smentita in pieno da decisioni successive, peraltro prese dagli stessi soggetti politici".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento