Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

Passante, gli ambientalisti: "Comune ascolti i medici su moratoria"

L'associazione amici della mobilità sotenibile torna sul tema del Passante di mezzo e si accoda a quelli che chiedono più tempo per analizzare l'impatto dell'opera sulla salute pubblica

Anche A.Mo., l'associazione dei cittadini di Bologna per la mobilità sostenibile, chiede al Comune di adottare un moratoria sulla realizzazione del passante di mezzo, in attesa dei rilievi per stabilire l'impatto dell'opera sulla qualità dell'aria. 

"Come noto l'Ordine dei Medici di Bologna ha chiesto una moratoria di almeno 12 mesi sul cosiddetto Passante di Mezzo ai fini di una corretta valutazione dell'impatto sanitario dell'opera" -scrive A.Mo. in una nota. "A tale richiesta il Comune di Bologna, tramite il Dirigente del Settore Ambiente ed Energia, ha ritenuto di rimettersi al Ministero dell'Ambiente nonostante la legge assegni al Sindaco la funzione di Autorità Sanitaria Locale.

Per l'associazione ambientalista "il Comune dovrebbe perciò farsi carico in prima persona di tutelare la salute pubblica dando seguito alle raccomandazioni dell'Ordine dei Medici, che peraltro ricorda come il Passante di Mezzo verrebbe realizzato in 'uno dei siti più inquinati del pianeta'".

La moratoria, inoltre, è oggi ancor più necessaria alla luce delle recenti osservazioni presentate dall'Aeroporto G. Marconi e da Bologna Fiere, che confermano le preoccupazioni espresse dai cittadini circa il forte aumento di traffico che il Passante determinerà. Auspichiamo pertanto che le autorità locali adottino senz'altro indugio le determinazioni di propria competenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passante, gli ambientalisti: "Comune ascolti i medici su moratoria"

BolognaToday è in caricamento