Cronaca

Passante Nord, rianimato il progetto ed è polemica: "Vecchio e inutile come un VHS"

"Non è possibile che una manciata di persone decida della vita di milioni di cittadini in una stanza al Ministero", così il M5S torna ad attaccare e anticipa un Progetto di Legge di revisione della VIA: "Riformeremo la VIA"

Non appena il sindaco di Bologna  ha annunciato gongolante l'ok al Passante Nord, con il benestare del ministro Lupi, le polemiche tornano ad investire il il travagliato progetto.
Dopo Legambiente, che ha già annunciato battaglia in sede europea, per contrastare quella che ritengono "una infrastruttura inutile" su cui "permangono perplessità riguardo la necessità della gara di appalto, anche i "grillini" tornano all'attacco.

"Non è possibile che una manciata di persone decida della vita di milioni di cittadini in una stanza al Ministero" - ha detto Andrea Defranceschi, capogruppo Movimento 5 Stelle Regione Emilia-Romagna, furioso per la rianimazione dell'opera.

Il Passante Nord sarebbe infatti, per i pentastellati,  "un'opera dannosa, inutile e completamente anacronistica. E' un progetto di quasi venti anni fa, che oggi non serve a nulla, ma fa solo danni. Sarebbe come se nel 2014 una famiglia stanziasse un budget enorme per comprarsi - nel 2030 - un videoregistratore VHS o un mangianastri convinta che allieterà le serate in famiglia".
Insomma si tratterebbe di un'opera non al passo con i tempi che corrono, ma figlia di un passato ormai troppo lontano, oggi inadatta alla finalità per cui era stata concepita. "Gli studi preliminari - ricorda Defranceschi - consideravano il Passante inutile per snellire il traffico cittadino già con i dati trasportistici pre-crisi. Con quelli attuali, la situazione sarà ancora peggiore, è ovvio".

Ma il Movimento 5 stelle già si prepara già a sferrare il contrattacco, attraverso una revisione della Legge sulle procedure di Valutazione di Impatto Ambientale che "migliori la partecipazione e il peso specifico dei cittadini e dei comitati nell'approvazione di un progetto". Per i pentastellati - 'certe decisioni non possano essere prese sulla testa dei cittadini. In questo caso specifico, poi, ci opporremo rendendo la VIA una... Via Crucis".
"Ci piacerebbe sapere, - chiosa Defranceschi - cosa ne pensino i vari candidati Sindaci Pd alle primarie nei comuni attraversati dal Passante Nord. Specialmente i renziani, che a parole sembravano essersi opposti. Cosa dicono i loro programmi? Quali sono le posizioni dei candidati a Castenaso, Casalecchio di Reno, San Lazzaro di Savena, Zola Predosa, Castel Maggiore, Anzola, Argelato, i cui territori verranno stuprati dal Passante?". Aperto il dibattito.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passante Nord, rianimato il progetto ed è polemica: "Vecchio e inutile come un VHS"

BolognaToday è in caricamento