Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Reno / Via Agucchi

Passante, buone notizie per via Agucchi: 'Tranquilli solo carte alla mano'

Pare che per quell'area si eviteranno gli espropri, il promotore della petizione anti-espropri: "Manca una formalizzazione dell'accantonamento degli espropri, intanto per le procedure di opposizione abbiamo speso migliaia di euro"

Foto DIRE

Espropri per la realizzazione del "Passante di Bologna": i cittadini residenti in via Agucchi hanno appreso che la loro area verrà "graziata", ma ci vanno cauti, attendono una conferma e dei documenti ufficiali. 

Soddisfazione comunque per l'ok dato da Autostrade alla proposta progettuale che nella realizzazione del Passante di Bologna eviterà i temuti espropri a carico di chi vive in quella strada: "Solo quando ricevero' una comunicazione di Autostrade e un parere della Conferenza dei servizi che avvalori quanto detto saro' tranquillo", dichiara il promotore della petizione anti-espropri, Gianluigi Egidio, commentando in commissione l'annuncio fatto dall'assessore alla Mobilita', Irene Priolo.

"Mi sarei ritrovato il Passante a tre metri dal mio giardino", spiega Egidio, ricordando che "con me ci sono 1.700 cittadini di via Agucchi in attesa di risposte". Perche' le dichiarazioni di Priolo vengono accolte "con piacere, ma mi risollevano solo parzialmente", afferma Egidio: sia perche' manca una formalizzazione dell'accantonamento degli espropri, sia perche' per le procedure di opposizione i residenti hanno speso "migliaia di euro. Potevamo evitarlo o darli in beneficenza". E dunque, si apre gia' un altro fronte: "Lottero per la rivalsa di queste spese", avverte Egidio, che comunque ribadisce la propria contrarieta' al progetto di Passante in se'. "Prendiamo atto della novita' e speriamo che questo problema sia definitivamente risolto", afferma un altro cittadino contrario all'opera, Luca Tassinari: ma, per l'appunto, resta in piedi "il progetto assurdo per il potenziamento di un'autostrada che passa a pochi metri dalle case dei cittadini". Sul tema espropri, "siamo soddisfatti- dichiara il presidente del quartiere Navile, Daniele Ara- e continueremo a monitorare la situazione affinche' l'uscita del Lazzaretto rimanga dietro la caserma Varanini". 

La cosiddetta terza ipotesi "consente comunque il passaggio dietro la caserma" ma senza imbattersi nelle prescrizioni dell'Arpae sulle cave tombate, spiega Priolo: "Il tracciato prevede l'uscita dello svincolo Lazzaretto con una rotonda che si immette nella viabilita' dietro la caserma, fino ad arrivare all'innesto con via Agucchi e via Bertalia, dove ci sara' ulteriore rotatoria". Si fara' quindi una sorta di "S", continua Priolo, che per di piu' ora "non va ad interferire neanche con il People mover". I tecnici di Autostrade "ci hanno assicurato che la soluzione e' fattibile e verra' presentata alla Conferenza dei servizi", aggiunge il dirigente comunale Daniele Bertocchi, aggiungendo che Autostrade ha anche gia' contattato Rfi vista la vicinanza del tracciato con la linea ferroviaria. Per quanto riguarda i timori ancora presenti tra i residenti, intanto Priolo spiega che la lettera di Autostrade "e' arrivata piu' o meno una settimana fa". Detto cio', i cittadini "non si devono preoccupare", afferma l'assessore: arrivera' loro "una comunicazione formale di Autostrade", in cui la societa' ufficializzera' di "aver abbandonato il progetto su via Agucchi".

PRIOLO: "DISPIACIUTA PER L'INCONVENIENTE. Questo riguarda sia i residenti che gia' hanno presentato le osservazioni, sia quelli che non lo hanno fatto o decideranno, per sicurezza, di farlo entro la scadenza dei termini. Detto cio', la procedura per gli espropri "e' partita per tutto il progetto pero' i problemi si sono rilevati solo in via Agucchi", sottolinea Priolo: "Il mio dispiacere personale" e' che "questo inconveniente" ha rischiato di compromettere la portata di un svincolo "atteso da moltissimo tempo dal territorio". Comunque, "dove l'amministrazione ha rilevato un'anomalia, siamo intervenuti e l'abbiamo sanata": questo "portando a casa un risultato ancora migliore del progetto previsto nel Psc".

(Dire)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passante, buone notizie per via Agucchi: 'Tranquilli solo carte alla mano'

BolognaToday è in caricamento