menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Davide ed Eros

Davide ed Eros

Tutti in fila per il karaoke, riapre lo storico circolo 'Passaparola'

Era stato distrutto da un incendio, ora un frequentatore del bar ha deciso di rilevare le quote e rilanciare l'esperienza

Dopo il rovinoso incendio che ne aveva distrutto i locali diversi mesi fa, il celebre karaoke­bar delle notti bolognesi riapre i battenti. Un frequentatore del bar ha deciso di rilevare le quote e rilanciare l’esperienza.

Si appresta a riaprire il circolo “Passaparola”, storico locale bolognese di intrattenimento serale, in via Serlio, andato a fuoco nel marzo 2015 e rimasto a lungo in stato di abbandono. Il “Passaparola” era un notissimo punto di ritrovo per molti dei “biassanot” bolognesi, in particolare per quelli che volevano cimentarsi nel karaoke del venerdì. Ora, a distanza di un anno e mezzo, una nuova gestione vuole recuperare il vecchio rito, sta ristrutturano i locali, e conta di poter ricominciare le attività entro l’autunno.

«Se la burocrazia non gioca brutti scherzi, conto di riaprire per fine settembre» dice ottimista Eros Elmi, 66 anni, nuovo proprietario e titolare dello spazio che ospiterà il circolo. Mentre lo incontriamo, Elmi sta prendendosi una pausa dai lavori assieme all’amico Davide, proprio nel luogo che una volta era il bar del circolo.passaparola-2

«Biliardino, Ping, pong, karaoke nel weekend... intendo rimettere in piedi il locale senza cambiare nulla» scandisce orgoglioso, anche se in realtà alcune variazioni sono previste. «Sicuramente avvierò una cucina per il pranzo» continua Elmi, che aggiunge: «non so, forse farò anche un tesseramento a sottoscrizione, per fidelizzare meglio chi frequenta il locale».

Prima di essere un circolo ricreativo, il passaparola altro non era che una garitta per il passaggio a livello della ex­ferrovia che passava proprio lì accanto. Dapprima chiosco per la vendita di snack affacciata sul dopolavoro ferroviario, negli anni ‘70 si è ingrandita, diventando prima bar e poi vero e proprio ritrovo serale per chi non sapeva come uccidere la nottata. Fino alla data dell’incendio, il circolo passaparola era sinonimo di karaoke in compagnia. Nel fine settimana in molti si assiepavano sotto gli umidi tendoni del passaparola per intonare, nel bene e nel male, i grandi successi della musica italiana. «Mi auguro di ritrovare la clientela di un tempo, di cui anche io facevo parte» si augura Eros, che rivendica:«A Bologna, a fare karaoke, siamo stati i primi».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento