Patrick Zaki, il ministro degli Esteri Di Maio: "Attenzione alta, chiediamo il rilascio"

Così il numero uno della Farnesina durante il question time di oggi alla Camera. Lunedì scorso l'ennesimo rinnovo della carcerazione preventiva da parte dell'Egitto

L'Italia continua a sollecitare le autorità egiziane perché lo studente dell'Alma Mater Patrick Zaki sia rilasciato per motivi umanitari; mentre la Farnesina ha più volte richiesto la scarcerazione del giovane per ragioni di salute nei giorni immediatamente precedenti e successivi al rinnovo della carcerazione preventiva per altri 45 giorni, comunicato al Cairo lunedì.

A dirlo, il ministro degli Esteri Lugi di Maio, interrogato oggi sul tema durante il question time alla Camera dei deputati. Il ministro, interpellato dalla parlamentare del Partito democratico Lia Quartapelle, ha espresso "grande preoccupazione". Di Maio ha detto che l'Italia continua a mantenere "alta" l'attenzione sulla vicenda, monitorando "costantemente" con la nostra ambasciata l'evolversi della situazione "sia in via bilaterale sia in coordinamento con i nostri partner internazionali, anzitutto europei". Zaki è stato arrestato il 7 febbraio di ritorno al Cairo da Bologna, dove frequenta un master dell'Università.

Anche il deputato Andrea De Maria, parlamentare del Pd, è intervenuto a riguardo a termine della seduta. "L'impegno per la liberazione di Patrick Zaki attiene alla nostra dignità nazionale, così come vi attiene la battaglia per la libertà e la giustizia per Giulio Regeni e per chiedere che gli assassini di Giulio Regeni siano individuati e paghino per i loro crimini".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

De Maria ha detto che i diritti umani e civili "non hanno confini e ci vengono dalla nostra Costituzione". Secondo il parlamentare, proprio la lotta per questi diritti in Egitto è costata la prigione allo studente egiziano. (Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Matrimonio Elettra Lamborghini: tutti i dettagli della cerimonia a poche ore dal 'si'

  • Matrimonio da favola per Elettra Lamborghini: gli abiti da sposa, la torta e i fuochi d'artificio / LE FOTO

  • Pianoro, morto il 17enne coinvolto nell'incidente auto-moto

  • Coronavirus, altri 4 studenti positivi in 4 scuole: 78 in quarantena

  • Covid, tre positivi in due istituti scolastici di Bologna. Una classe del Liceo Righi in quarantena

  • I Portici di Bologna sui barattoli di Nutella

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento