Zaki, nuova udienza per il rinnovo della detenzione: "Non smetteremo di chiedere il rilascio"

Lo annuncia la rete degli attivisti per la sua liberazione denunciando: "Quasi un anno dalla detenzione di Patrick senza motivo"

La data dell'udienza per il rinnovo della detenzione di Patrick George Zaki è stata fissata per domenica prossima, 17 gennaio, davanti al Tribunale penale. Lo annuncia la rete degli attivisti per la sua liberazione che vai social scrive: "Non smetteremo di chiedere il rilascio incondizionato. Ricordiamo che è stato arrestato arbitrariamente dopo l'arrivo dell'aeroporto del Cairo lo scorso febbraio e quasi un anno dalla detenzione di Patrick senza motivo."

Anche il comune di Bologna è al fianco dello studente Unibo arrestato in Egitto con varie accuse tra le quali istigazione alla violenza e terrorismo. Il consiglio comunale ha infatti approvato all'unanimità il conferimento della cittadinanza onoraria a Zaki.

"Sono soddisfatto che l’iter per conferire la cittadinanza onoraria del Comune di Bologna al nostro studente Patrick Zaki, già avviato nel luglio scorso, sia giunto a compimento – ha affermato il rettore dell'Alma Mater, Francesco Ubertini  –. Altri Comuni, in Italia, rispondendo all’iniziativa '100 città con Patrick', lanciata da GoFair, una giovane organizzazione no profit, hanno fatto lo stesso passo, ma la scelta del Comune di Bologna ha un valore simbolico straordinariamente rilevante perché Bologna è la città dell’Ateneo che Patrick stava frequentando prima di essere arrestato il 7 febbraio dello scorso anno, data in cui è stato violato uno dei più importanti valori umani, la libertà dell’individuo".

Patrick Zaki esausto: "Vorrei essere coi miei amici a Bologna, e invece sono qui"

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, le misure in arrivo e le regioni a rischio maggiore (Emilia Romagna tra queste)

  • Nuovo Dpcm: colori regioni e nuovi criteri, Emilia Romagna a rischio zona rossa?

  • Red Ronnie contro la serie su San Patrignano: "Solo aspetti negativi, ma molti sono ancora vivi grazie a Muccioli"

  • Schivata la zona rossa, l'Emilia Romagna resta arancione

  • Nuovo Dpcm, seconde case e nuove regole: tutte le risposte

  • Dpcm e zona arancione, fioccano multe per violazione del coprifuoco e uscita dai comuni di residenza

Torna su
BolognaToday è in caricamento