Cronaca

Pazienti positivi al Covid trasferiti, Lisei: "Sono stati fatti i tamponi a tutti?"

Il consigliere di opposizione interroga la Giunta su un caso che sta interessando gli ospedali di Imola e Castel San Pietro

La notizia della nascita di un nuovo focolaio di Covid-19 nelle strutture sanitarie dell’Ausl di Imola finisce al centro di una interrogazione del consigliere regionale di Fratelli d'Italia Marco Lisei, che evidenzia come "i primi di dicembre, a seguito di una sintomatologia sospetta riscontrata in un paziente del Reparto Cure Intermedie risultato poi positivo al Coronavirus, sono stati effettuati i tamponi a tutti i pazienti registrando, oltre a 3 casi di positività fra gli operatori sociosanitari, anche 3 contagiati fra i ricoverati dell’Hospice".

Inoltre, il capogruppo di Fdi sottolinea come "non risultino effettuati i tamponi ai pazienti provenienti dall’ospedale di Imola prima del trasferimento all'ospedale di Castel San Pietro Terme" e per questo chiede alla Giunta "se non ritenga opportuno attivarsi urgentemente con l’Ausl di Imola per verificare se siano stati effettuati i tamponi a tutti pazienti provenienti da Imola prima del trasferimento a Castel San Pietro Terme.

Inoltre il consigliere di Fdi si chiede se la giunta regionale "non ritenga che per garantire una maggiore sicurezza negli ospedali sarebbe opportuno ricoverare i pazienti Covid in un unico stabile, evitando spostamenti che potrebbero diffondere il contagio in altre strutture ospedaliere esponendo a serio rischio un maggior numero di pazienti e di operatori sanitari; infine, se, nel caso il trasferimento si rendesse assolutamente necessario, non ritenga indispensabile che venga quantomeno garantito il controllo sui pazienti attraverso l’effettuazione del tampone nelle ultime 24 ore e che vengano altresì predisposti percorsi unicamente dedicati ai positivi che ad oggi non risulterebbero essere stati organizzati".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pazienti positivi al Covid trasferiti, Lisei: "Sono stati fatti i tamponi a tutti?"

BolognaToday è in caricamento