Cronaca

Pedo-pornografia, nel 2017 due arresti e 30 denunce in regione

Il progetto 'Una vita da social' porta la Polzia Postale in 30 scuole per tutto l'anno scolastico, per insegnare ai ragazzi come tutelarsi dai rischi del web

“Nel 2017 sono stati 2 gli arresti effettuati per pedofilia online, con 30 denunciati, 209 siti monitorati, 39 perquisizioni effettuate e 42 siti web pedo-pornografici inseriti in black list". Sono i dati relativi al 2017 dell'attività della Polizia Postale, diffusi nell’ambito delle iniziative promosse per celebrare il Safer Internet Day 2018, volto a insegnare ai ragazzi e alle ragazze minorenni come tutelarsi dalle insidie della rete.

Quest'anno, la Polizia Postale e delle Comunicazioni in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, ha organizzato un workshop sul tema del cyberbullismo negli Istituti scolastici delle province dell’Emilia Romagna. A Bologna l'incontro è previsto all'I.P.C. "Aldrovandi - Rubbiani", di via Marconi.

"Prevenzione e formazione -commenta il commissario Capo della Polizia postale dell'Emilia Romagna- "rimangono gli strumenti più efficaci per far sì che i giovani imparino a navigare con prudenza in internet e per aiutare, allo stesso tempo, i genitori a conoscere i mezzi a loro disposizione per proteggere i figli dai pericoli del web”.

Obiettivo delle attività di prevenzione/informazione è insegnare ai ragazzi a sfruttare le potenzialità comunicative del web e delle community online senza correre rischi connessi al cyberbullismo, alla violazione della privacy altrui e propria, al caricamento di contenuti inappropriati, alla violazione del copyright e all’adozione di comportamenti scorretti o pericolosi per sé o per gli altri, stimolandoli a costruire relazioni positive e significative con i propri coetanei anche nella sfera virtuale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedo-pornografia, nel 2017 due arresti e 30 denunce in regione

BolognaToday è in caricamento