menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ausl, 700 dipendenti con la pensione bloccata: "Si risparmia e peggiora il servizio"

La denuncia di Uil-Fpl: "Non hanno provveduto ad inviare all'Inps la documentazione necessaria"

La denuncia di Uil-Fpl nei confronti delle aziende sanitarie dell'area metropolitana bolognese: "a sei mesi dalla sottoscrizione del nuovo contratto di lavoro, ancora non hanno provveduto ad inviare all'Inps la documentazione necessaria per l'aggiornamento della pensione  prevista dal nuovo contratto, per 700 ex dipendenti che hanno lavorato per oltre 40 anni".

Secondo il segretario regionale e responsabile dell'area metropolitana bolognese, Gastone Spizzichino, "l'unificazione dei servizi amministrativi delle quattro Aziende a livello metropolitano, fatta con l'unico scopo di risparmiare personale ha creato solo disagi ai lavoratori e peggiorato il servizio. Le scelte delle Direzioni generali delle Aziende sanitarie anche in questo caso si stanno rivelando fallimentari". (Dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Superenalotto, la dea bendata bacia Vergato: centrato un '5'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento