Cronaca piazza Nettuno

People Mover. Marconi Express: "Smentiamo i dati sulla capienza"

"Siamo pronti ad aprire i cantieri entro gennaio 2012". L'Assessore Colombo: "Si all'istruttoria pubblica, ma la nuova Giunta è convinta"

Lunedì la simulazione in Consiglio Comunale di Marco Piazza del Movimento 5 Stelle: “Sul People Mover ci stanno solo 32 persone con valigie, molti meno dei 50 su cui si basa il piano economico finanziario”, ieri Rita Finzi, Presidente di Marconi Express (società che dovrà costruire e gestire l’opera), Marco Concari, della società di consulenza in ingegneria dei trasporti Steere Davies Gleave, e Ignazio Belfiore, direttore della costruzione, hanno illustrato in Sala Borsa le caratteristiche del discusso collegamento aeroportuale.

L'Ing. Belfiore corregge i dati snocciolati 24 ore prima dal consigliere comunale grillino: “Smentisco i dati relativi alla capienza. Le linee guida del Ministero dei Trasporti (circolare ministeriale 81/96 n.d.r.) fissano un minimo di 50 passeggeri per veicolo fino a circa 70,  cioè 4 persone/ metro quadro, comprese le valigie per le quali sono previste anche adeguate bagagliere… People Mover è stato realizzato già a Mosca, a Xi’an, Cina, e a Port Harcour, Nigeria”.

Conferenza People Mover

“Siamo pronti ad aprire i cantieri entro gennaio 2012. I prossimi 30 giorni saranno dedicati a ridefinire con l’Amministrazione il riequilibrio economico-finanziario e l’inasprimento dei parametri bancari dovuto alla crisi” conferma la Presidente Finzi “il costo del biglietto rimarrà a € 7,50, ma verrà richiesto un allungamento della concessione da 35 a 40 anni. Questo incontro vuole anche rettificare gli errori di alcuni professionisti che in città si sono avventurati in temi trasportistici”.

Il Comune di Bologna aveva chiesto ulteriori integrazioni e chiarimenti tecnici ai progettisti della Marconi Express, ora l’iter è concluso e gli ultimi fascicoli saranno trasmessi domani alla commissione tecnica comunale per un’approvazione entro fine anno. Amministrazione Comunale e società Marconi Express, per il 75% del Consorzio Cooperative Costruzioni e per il 25% di ATC (che a sua volta si fonderà con Fer), caldeggiano l’ingresso di nuovi soci una volta avviati i cantieri.

“La nuova Giunta vuole fare bene e fare presto” secondo l’Assessore alla cultura Alberto Ronchi infatti ha prolungato la valutazione del progetto che ritiene strategico per Bologna e faremo presto perché pensiamo che non si possa discutere all’infinito delle infrastrutture per la città per poi non realizzarle”.
A seguito della raccolta firme dei comitati contrari al People Mover che chiedono un’istruttoria pubblica, l’istituto di partecipazione e di consultazione dei cittadini, l’assessore conferma che ci sarà, ma che “la Giunta porterà convintamente le sue ragioni. People Mover renderà competitiva Bologna a livello nazionale e internazionale, poiché il nostro aeroporto verrà ampliato e ristrutturato. Il Sistema Ferroviario Metropolitano soddisferà i collegamenti tra capoluogo e provincia, mentre la filovia urbana collegherà la città in modo ecologico”.

“Velocità e bassi tempi d’attesa” questo il People Mover per Marco Concari “L’aeroporto Marconi ha visto un incremento del 15% di passeggeri rispetto al 2009 così come l’Aerobus., inoltre è prevista l’urbanizzazione del quartiere Lazzaretto, dove si prevede una fermata, con residenze, servizi e università, pertanto, secondo una stima prudenziale, i passeggeri previsti saranno circa 1 milione per i primi anni e raggiungeranno i 2 verso fine concessione”.  





 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

People Mover. Marconi Express: "Smentiamo i dati sulla capienza"
BolognaToday è in caricamento