Picchia, deruba e perseguita l'ex: arrestato

L'uomo dovrà rispondere di atti persecutori, lesioni finalizzate alla resistenza, rapina e resistenza a pubblico ufficiale

foto archivio

Una relazione breve, finita un anno fa, ma che continua a rovinare la vita di una quarantenne nigeriana che vive a Bologna. Mesi di minacce e aggressioni, fino ad ieri, l'ultimo episodio violento di una lunga serie, quando l'ex compagno con un pugno le ha provocato un'escorazione alla nuca e alle mani. 

L'uomo, un trentenne, suo connazionale, dopo averla picchiata l'ha anche derubata e ha aggredito gli agenti della polizia che nel frattempo erano stati allertati dalla vittima.

Arrestato, dovrà rispondere di atti persecutori, lesioni finalizzate alla resistenza, rapina, resistenza a pubblico ufficiale, oltre ad una denuncia per danneggiamento aggravato.

Non era la prima volta che la donna chiamava per forze dell'ordine, ma questa volta ha trovato il coraggio di denunciare l'ex che, tra l'altro, non aveva smesso di perseguitarla nemmeno durante i mesi di lockdown. Sul posto anche il 118 che ha medicato la vittima, attivato Codice Rosso e i protocolli per la sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, le misure in arrivo e le regioni a rischio maggiore (Emilia Romagna tra queste)

  • Nuovo Dpcm: colori regioni e nuovi criteri, Emilia Romagna a rischio zona rossa?

  • Red Ronnie contro la serie su San Patrignano: "Solo aspetti negativi, ma molti sono ancora vivi grazie a Muccioli"

  • Schivata la zona rossa, l'Emilia Romagna resta arancione

  • Dpcm e zona arancione, fioccano multe per violazione del coprifuoco e uscita dai comuni di residenza

  • Bocciata alla maturità in Dad: Tar le dà ragione, esame da rifare

Torna su
BolognaToday è in caricamento