menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ammassati nelle vasche, ecco come soffrono i pesci: choc davanti al Nettuno

Flash mob dell’organizzazione Essere Animali, che segue la diffusione di un’indagine negli allevamenti intensivi di pesci pubblicata su The Guardian

Inquietante flash mob dell’organizzazione Essere Animali  davanti alla statua del Nettuno. Oggi cinque attiviste della ONG hanno rappresentato la sofferenza dei pesci, ammassate all’interno di una vasca con ghiaccio e ‘boccheggiando’ alla ricerca di aria.

L'azione è stata realizzata in seguito alla diffusione di un’indagine negli allevamenti intensivi di pesci, la prima in Europa, pubblicata in esclusiva su The Guardian. Essere Animali spiega: "Abbiamo documentato con telecamere nascoste diverse grandi aziende che producono trote, orate e branzini del nord e centro Italia, filmando una gestione degli allevamenti causa di gravi sofferenze per gli animali, confermate anche dalla Commissione Europea e dall’Organizzazione Mondiale per la Sanità Animale (OIE)".

“Per la scienza - aggiugono gli attivisti - provano dolore ed emozioni come tutti gli altri animali. Da consumatori possiamo scegliere di non mangiarli e fare la nostra parte per porre fine alla sofferenza di milioni di pesci. Ma è la Grande Distribuzione Organizzata ad avere le maggiori responsabilità, per questo con la campagna Anche i Pesci chiediamo ai supermercati l’adozione di severe policy per i propri allevamenti fornitori."


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento