menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Philip Morris, nuovi investimenti: previsti altri 600 posti di lavoro

Previsto il raddioppio della capacità produttiva. Negli stabilimenti già al lavoro un migliaio di persone

Philip Morris raddoppia. E annuncia un investimento di altri 500 milioni di euro per espandere la capacità produttiva dello stabilimento di Crespellano (Bologna), quello dove si producono gli stick di tabacco usati con il dispositivo di riscaldamento elettronico Iqos.

La multinazionale stima che l'operazione porterà alla creazione di altri 600 posti di lavoro. Lo stabilimento di Crespellano è il primo di Philip Morris per la produzione su larga scala degli stick Heets. Completato nel settembre 2016, l'impianto attualmente impiega oltre 600 persone (oltre 1.000 quelle impiegate dal gruppo sul territorio bolognese considerando anche gli stabilimenti di Zola Predosa) altamente qualificate in settori quali la meccanica, l'elettronica e la chimica. L'ultimazione dell'espansione è prevista entro la fine del 2018, e fa parte dei piani dell'azienda per raggiungere una capacità produttiva totale annua di circa 100 miliardi di stick di tabacco riscaldato entro la fine del prossimo anno. (DIre)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento