Piano Clima della Provincia: consumi elettrici da fotovoltaico + 5% quattro anni

Consumi energetici ed emissioni nel bolognese. L'assessore all'Ambiente Emanuele Burgin ha presentato gli interventi sul patrimonio: "Emissioni prodotte dagli edifici di proprietà pubblica dall'1 al 3%, il restante è prodotto da privati"

Un quadro delle emissioni di CO2 sul territorio provinciale: quantificare e monitorare tutte le azioni per l'efficienza energetica e l'utilizzo delle fonti rinnovabili finanziate o promosse da Palazzo Malvezzi. E' in sintesi il Piano Clima della Provincia di Bologna, realizzato con il contributo della Regione e approvato in Consiglio, in seguito all'approfondimento sui mutamenti climatici, con 19 voti a favore (Pd, Fds) e 9 astenuti (Pdl, Fli, Udc, Lega e Pid).

L'assessore all'Ambiente Emanuele Burgin ha presentato il Piano e gli interventi realizzabili direttamente dalla Provincia sul proprio patrimonio o nell'ambito della propria gestione (l'installazione di pannelli fotovoltaici sugli edifici scolastici, l'appalto Calore Pulito per la corretta manutenzione degli impianti termici e gli Acquisti Verdi). Burgin ha sottolineato l'importanza del coinvolgimento di tutti i soggetti che operano sul territorio evidenziando che “sul totale delle emissione in atmosfera, quelle prodotte dagli edifici di proprietà pubblica oscillano mediamente dall'1 al 3% mentre il restante è prodotto da edifici privati”.

I DATI. Il Piano, prendendo a riferimento il 2007, fornisce un inventario dei consumi energetici e delle emissioni: calo del 10% dei consumi energetici nel settore industriale dal 2005 al 2010, in buona parte imputabili agli effetti della crisi economica sul territorio provinciale; un leggero calo dei consumi energetici nel settore residenziale nonostante un costante incremento della popolazione, trend che evidenzia gli effetti positivi delle politiche di efficienza energetica in questo settore; il peso rilevante delle emissioni del settore trasporti, sul quale è particolarmente difficile intervenire a livello locale; l'eclatante incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili, che ad esempio per il solo fotovoltaico passa dallo 0,03% dei consumi elettrici nel 2007, al 5,2% nel 2011 (+5,27%)

L'inventario delle emissioni è stato pensato anche per essere utilizzato dai Comuni aderenti al Patto dei Sindaci e contiene un approfondimento su 6 comuni, rappresentativi della varietà climatica, urbanistica e produttiva del territorio.

LE AZIONI. Innanzitutto la messa a sistema degli strumenti di pianificazione provinciale (Piano energetico, PTCP, Piano gestione dei rifiuti, Piano qualità dell'aria), altre azioni fanno invece riferimento al ruolo di promozione e supporto che la Provincia svolge. Sempre a supporto e coordinamento, il Piano prevede anche l'elaborazione e la presentazione di un progetto sul bando europeo Intelligent Energy Europe che, se finanziato, consentirà di attivare un servizio di assistenza tecnica, giuridica e finanziaria per la realizzazione di un programma di investimenti nei Comuni da finanziare tramite meccanismi di tipo ESCo (Energy Service Company).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Al fiume con gli amici, scompare tra i flutti: ragazzo trovato morto nel fiume Idice

  • Frecce Tricolori a Bologna: il passaggio sulla città il 29 maggio

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

Torna su
BolognaToday è in caricamento