Piano Clima della Provincia: consumi elettrici da fotovoltaico + 5% quattro anni

Consumi energetici ed emissioni nel bolognese. L'assessore all'Ambiente Emanuele Burgin ha presentato gli interventi sul patrimonio: "Emissioni prodotte dagli edifici di proprietà pubblica dall'1 al 3%, il restante è prodotto da privati"

Un quadro delle emissioni di CO2 sul territorio provinciale: quantificare e monitorare tutte le azioni per l'efficienza energetica e l'utilizzo delle fonti rinnovabili finanziate o promosse da Palazzo Malvezzi. E' in sintesi il Piano Clima della Provincia di Bologna, realizzato con il contributo della Regione e approvato in Consiglio, in seguito all'approfondimento sui mutamenti climatici, con 19 voti a favore (Pd, Fds) e 9 astenuti (Pdl, Fli, Udc, Lega e Pid).

L'assessore all'Ambiente Emanuele Burgin ha presentato il Piano e gli interventi realizzabili direttamente dalla Provincia sul proprio patrimonio o nell'ambito della propria gestione (l'installazione di pannelli fotovoltaici sugli edifici scolastici, l'appalto Calore Pulito per la corretta manutenzione degli impianti termici e gli Acquisti Verdi). Burgin ha sottolineato l'importanza del coinvolgimento di tutti i soggetti che operano sul territorio evidenziando che “sul totale delle emissione in atmosfera, quelle prodotte dagli edifici di proprietà pubblica oscillano mediamente dall'1 al 3% mentre il restante è prodotto da edifici privati”.

I DATI. Il Piano, prendendo a riferimento il 2007, fornisce un inventario dei consumi energetici e delle emissioni: calo del 10% dei consumi energetici nel settore industriale dal 2005 al 2010, in buona parte imputabili agli effetti della crisi economica sul territorio provinciale; un leggero calo dei consumi energetici nel settore residenziale nonostante un costante incremento della popolazione, trend che evidenzia gli effetti positivi delle politiche di efficienza energetica in questo settore; il peso rilevante delle emissioni del settore trasporti, sul quale è particolarmente difficile intervenire a livello locale; l'eclatante incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili, che ad esempio per il solo fotovoltaico passa dallo 0,03% dei consumi elettrici nel 2007, al 5,2% nel 2011 (+5,27%)

L'inventario delle emissioni è stato pensato anche per essere utilizzato dai Comuni aderenti al Patto dei Sindaci e contiene un approfondimento su 6 comuni, rappresentativi della varietà climatica, urbanistica e produttiva del territorio.

LE AZIONI. Innanzitutto la messa a sistema degli strumenti di pianificazione provinciale (Piano energetico, PTCP, Piano gestione dei rifiuti, Piano qualità dell'aria), altre azioni fanno invece riferimento al ruolo di promozione e supporto che la Provincia svolge. Sempre a supporto e coordinamento, il Piano prevede anche l'elaborazione e la presentazione di un progetto sul bando europeo Intelligent Energy Europe che, se finanziato, consentirà di attivare un servizio di assistenza tecnica, giuridica e finanziaria per la realizzazione di un programma di investimenti nei Comuni da finanziare tramite meccanismi di tipo ESCo (Energy Service Company).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultraleggero precipitato ad Argelato: morto in ospedale il giovane pilota

  • Precipita con l'aereo, morto a 23 anni: chi era la vittima

  • Perdita d'acqua in via Indipendenza, negozi allagati e disagi al traffico | VIDEO - FOTO

  • Al Maggiore primo intervento al mondo di asportazione di colon e fegato eseguito con robot

  • Musica a tutto volume nel condominio, i carabinieri gli staccano la luce

  • Coronavirus, gli studiosi Unibo: "Potrebbe arrivare dal pangolino, trovati possibili farmaci"

Torna su
BolognaToday è in caricamento