rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca

Edilizia scolastica, manutenzione cimiteri, cappotto al Paladozza: ecco la prima delibera della Giunta Lepore

Piano di alcvori pubblici da 300mila euro in tre anni

Un piano da 300 milioni di euro per scuole, rigenerazione urbana, riqualificazione energetica, edilizia sociale, mobilità e verde a Bologna. E' il primo provvedimento di peso, dal punto di vista economico, della Giunta Lepore che questa mattina ha approvato lo schema di programma triennale dei lavori pubblici 2022-2024 del Comune e l'elenco dei lavori per il 2022.

Nel complesso si parla appunto di 300 milioni di euro nei tre anni, di cui oltre 110 milioni solo per il 2022. Lo stanziamento dovrà ora passare al vaglio del Consiglio comunale, dopodichè potranno essere pubblicati i primi bandi di gara per la realizzazione degli interventi.

L'elenco degli interventi

Per quanto riguarda il 2022, sul fronte delle scuole, nel programma si prevede la costruzione di nuove strutture come il nido Parco Grosso e quello di viale Lenin, il nuovo polo dell'infanzia in via Menghini, le nuove sedi delle medie Dozza e Besta, la demolizione e ricostruzione dell'ex scuola dell'infanzia Gualandi, la ristrutturazione del polo scolastico 0-6 Marzabotto e l'adeguamento sismico delle scuole Carducci.

Interventi di miglioramento sismico e antincendio sono previsti inoltre in tutti gli immobili destinati a servizi educativi ed edilizia scolastica. Al capitolo rigenerazione urbana, invece, figurano il completamento della riqualificazione del Teatro Comunale, sul lato di via del Guasto, la ristrutturazione di Villa Aldini e il proseguimento degli interventi a Villa Salus.

Tra gli altri interventi contenuti nel piano, si prevede anche il completamento della ristrutturazione dell'ex parcheggio Giuriolo, l'efficientamento energetico del Pala Dozza, la ristrutturazione e consolidamento del centro polifunzionale Caserme Rosse, il restauro della Palazzina Liberty dei Giardini Margherita, il restauro e consolidamento del Museo della Tappezzeria di Villa Spada, la rifunzionalizzazione dei locali in via Marco Polo e via Rimesse per i servizi sociali, opere di manutenzione dei cimiteri della Certosa e di Borgo Panigale, la realizzazione di nuova tensostruttura al centro sportivo Barbieri.

Si parla anche di riqualificazione energetica di edifici pubblici e completamento della trasformazione a Led degli impianti di pubblica illuminazione, con fondi europei. Tra questi è previsto un intervento di riqualificazione in Montagnola, con la costruzione di un nuovo edificio a basso consumo energetico che ospiterà un centro polifunzionale. Nel piano si destinano poi fondi alla riqualificazione e costruzione di nuova edilizia sociale, alla realizzazione e al recupero di alloggi per il contrasto al disagio abitativo, alla rigenerazione di strutture per l'accoglienza di persone in situazione di fragilità sociale, grazie ai fondi Pon Metro.

Sul fronte mobilità, il programma prevede risorse per la riqualificazione di strade e interventi di segnaletica e messa in sicurezza anche dei percorsi perdonali e per l'attuazione delle opere previste dal Biciplan. Per il verde, infine, a bilancio ci sono risrose per manutenzione e riqualificazione, rinnovo delle aree gioco dei parchi e interventi di forestazione, che ammontano a quasi un milione di euro. (San/ Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edilizia scolastica, manutenzione cimiteri, cappotto al Paladozza: ecco la prima delibera della Giunta Lepore

BolognaToday è in caricamento