Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Viola le misure cautelari per tornare in città: ragazza in manette

Troppe le recidive alle disposizioni dell'autorità giudiziaria. Ora per lei si prospettano aggravamenti delle misure

E' stata arrestata di nuovo, ma questa volta per lei si prospettano aggravamenti di pena. Notte in camera di sicurezza per una giovane pianorese di 21 anni: i carabinieri della locale stazione la hanno rintracciata in Largo Respighi, a Bologna, anche se lei -è stato ricostruito- avrebbe dovuto rimanere a casa, perché agli arresti domiciliari. 

La ragazza in questione, proveniente da un contesto agiato ma negli ultimi tempi alle prese con un giro di amicizie vicino agli ambienti di droga, si era già resa coprotagonista di una tentata rapina aggravata in concorso, mentre faceva da “palo” a un amico che voleva rapinare un edicolante, tentativo poi naufragato.

Di lì le prime misure cautelari, sistematicamente violate dalla 21enne, che anche nella serata di ieri si è resa responsabile di una evasione dal regime degli arresti domiciliari, conseguenza della serie di aggravamenti di pena.  Ora la 21enne rischia in ulteriore aggravamento delle misure.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viola le misure cautelari per tornare in città: ragazza in manette

BolognaToday è in caricamento