Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Imola

Spunta piantagione di cannabis indica: sequestrati 800kg di stupefacente

Il coltivatore "sui generis" è un imolese di 51 anni, che all'interno di un suo appezzamento di terreno a Bordignano (Firenzuola) aveva fatto crescere rigogliosamente ben 259 piantine illecite

Scoperta vasta piantagione di cannabis indica: 259 piante per un totale di 800 kg di stupefacente, è questo il bilancio del maxi sequestro effettuato dai Carabinieri di Imola, in collaborazione con la Stazione di Castel del Rio, avvenuto lunedì mattina in località Bordignano (Firenzuola). (VIDEO DEL BLITZ)

La coltivazione è stata rilevata in un’impervia area boschiva appenninica al confine tra le province di Bologna e Firenze, a seguito di uno specifico servizio di esplorazione notturna nell’ambito di un’attività info-investigativa finalizzata al contrasto dello spaccio di stupefacenti nel circondario imolese e località limitrofe. Infatti, i Carabinieri avevano ricevuto segnalazioni da parte di frequentatori della zona (cacciatori) in merito a strane piante che, originariamente, si pensava fossero ubicate nel territorio i Castel del Rio.
Successivi riscontri, sulla base delle sommarie informazioni fornite dai segnalanti e dallo scambio informativo con la Stazione CC di Firenzuola, hanno permesso  di circoscrivere le ricerche nell’ambito di quel territorio in un avvallamento che ben si prestava alla mimetizzazione poiché difficilmente individuabile da eventuali ricognizioni aeree.    

Fotoga piantagione di cannabis: 259 piantine, per un totale di 800 kg



Il servizio di osservazione, protrattosi per diverse ore, ha consentito agli investigatori di individuare e trarre in arresto il "coltivatore" sui generis, risultato anche il proprietario dell’appezzamento, Nei guai è finito un 51enne imolese residente a Firenzuola, con precedenti di polizia. Nel corso della perquisizione all’abitazione dell’uomo ed al casolare  di sua proprietà, ubicato nelle vicinanze della coltivazione, i militari hanno infatti acquisito incontrovertibili elementi di responsabilità a suo carico, rinvenendo: due fusti contenenti “cannabis indica” parzialmente lavorata (del peso complessivo di quasi 5 kg); cinque piante in fase di essiccazione (della lunghezza di cm 150 e del peso di oltre 3 kg); un sacco contenente quasi 5 kg di marijuana (confezionata in 3 buste di cellophane);  una bilancia elettronica di precisione.

Dopo aver sottoposto a sequestro l’appezzamento ed il materiale rinvenuto, i Carabinieri lo hanno quindi tratto in arresto con l’accusa di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e lo hanno associato presso la casa circondariale di Solliciano, dove rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria inquirente.
Sono in corso, da parte degli investigatori dell’Arma, ulteriori accertamenti tesi a verificare l’eventuale coinvolgimento di altre persone nell’illecita attività o in altre a questa connesse.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spunta piantagione di cannabis indica: sequestrati 800kg di stupefacente
BolognaToday è in caricamento