rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca Centro Storico / Piazza Aldrovandi

Restyling Piazza Aldrovandi, Ciavatti: "Per carità, non altri locali notturni"

Domani parte la riqualificazione e il portavoce del Comitato di Piazza Verdi dice la sua: "Ci vorrebbe una sorta di credito agevolato o a zero interessi da restituire in un tempo congruo per le esigenze finanziarie dei gestori"

Come sarà la nuova Piazza Aldrovandi? Cominciano le prime riflessioni a riguardo ed è Otello Ciavatti, portavoce del Comitato piazza Verdi, a dare delle prime idee a un giorno dal via alla riqualificazione: "Bene l'allargamento dell''area pedonale, lo spostamento dei mezzi dopo il carico-scarico in vicolo Bolognetti e la programmazione condivisa di eventi culturali di qualità e non invasivi".

Per Ciavatti, però, ci sono altre due questioni su cui "riflettere". La prima riguarda la composizione del mercato, che per il comitato deve "restare prevalentemente di orto-frutta, formaggi e pesce. Si possono prevedere un paio o al massimo tre esercizi per la somministrazione di cibo", scrive Ciavatti: "Pasta fresca, panini non preconfezionati, vivande tipiche non artificiali ci possano stare.

"Per carità non birrerie aperte la notte, non se ne può piu''. La seconda questione riguarda la possibilità di aggiungere uno spazio-deposito ai chioschi attuali, continua il portavoce del comitato. "Ci vuole un'idea che possiamo definire credito agevolato o a zero interessi da restituire in un tempo congruo per le esigenze finanziarie dei gestori", scrive Ciavatti, citando ad esempio l'iniziativa "Progetti di impresa" dell''ex Provincia.

"L'ente pubblico mette a disposizione risorse per abbattere l'interesse - sintetizza Ciavatti - e fungere da garante e la banca convenzionata eroga il finanziamento gà in partenza al minimo interesse possibile. Se poi una quota fosse possibile erogarla a fondo perduto sarebbe evidentemente anche meglio". Un progetto che utilizzi il credito agevolato per favorire la "innovazione commerciale", conclude Ciavatti, sottoponendo pubblicamente l''idea all''assessore comunale Matteo Lepore e ai commercianti di piazza Aldrovandi. 

(fonte Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Restyling Piazza Aldrovandi, Ciavatti: "Per carità, non altri locali notturni"

BolognaToday è in caricamento