rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca

Piazza Grande in un'App: il più grande giornale di strada diventa digitale

Versione digitale del numero dedicato a Lucio Dalla scaricabiLe insieme a tanti contenuti multimediali: la App è disponibile e gratuita su iTunes

Non solo carta, ma da oggi è possibile scaricare in versione digitale arricchita di contenuti multimediale: Piazza Grande, il più grande giornale di strada, fa il salto, per il numero dedicato a Lucio Dalla (marzo 2013), grazie a un'applicazione disponibile gratuitamente su iTunes store con il titolo Piazza Grande e con le keyword “Lucio Dalla, Bologna, giornale strada, senza dimora”; per la scaricarla è necessario un iPad, non è fruibile al momento con altri dispositivi (smartphone o altri tablet).

“E' un esperimento – dice il direttore editoriale del giornale, Leonardo Tancredi – ma crediamo sia necessario confrontarci con forme e mezzi diversi di comunicazione, dopo vent'anni di vita cartacea in strada. L'edizione digitale è un'opportunità che non vuol dire perdere di vista uno dei nostri obbiettivi primari, cioè dare una possibilità di reddito alle persone in forte difficoltà che diffondono il giornale anzi ci aspettiamo che arricchire di contenuti e mettere a disposizione nuovi formati possa dare riscontri positivi anche nelle vendite in strada.”

Grazie all'app, Piazza Grande, che in strada è venduto solo a Bologna e in qualche comune limitrofo, potrà essere letto ovunque anche dai lettori che seguono il giornale da altre città italiane o da chi si trova all'estero. E con una qualità decisamente superiore a quella di un normale formato Pdf.

Sfogliando le pagine digitali, realizzate dall'agenzia Redesign Comunicazione che Piazza Grande ringrazia per il lavoro volontario, si potranno leggere tutti gli articoli pubblicati nella versione cartacea con l'aggiunta di contributi audio e video. Alcune delle interviste alle nuove leve di cantautori italiani potranno essere ascoltate attraverso file audio: testimonianze esclusive di Marta sui tubi, Lo Stato Sociale e Tre allegri ragazzi morti in cui spiegano il loro rapporto artistico con Dalla. Altrettanto eccezionale la voce di Marco Alemanno, intervistato da Mauro Sarti e Leonardo Tancredi, che parla dei progetti artistici realizzati e ancora in cantiere con quello che era il suo compagno di vita e spiega quale fosse la visione di Bologna del cantautore. Inoltre, in un oroscopo speciale, i video di alcune canzoni sono associati ai segni zodiacali. Altri video riguardano la lezione di Pif (Il Testimone) su informazione, mafia, comunicazione televisiva all'ultimo Laboratorio di giornalismo sociale di Piazza Grande e le interviste realizzate nell'ambito del Laboratorio per l'inchiesta Bologna a tre piazze. Infine, volti e parole di due diffusori del giornale, Alexandru e Dionise, che raccontano in una video-intervista la loro esperienza a Bologna.

IL PRECURSORE. L'uscita dell'app di Piazza Grande non ha il primato delle versioni digitali di giornali di strada. Come è successo per l'edizione di carta, i pionieri sono gli inglesi di The Big Issue, il più noto e diffuso street magazine nel mondo, che da novembre 2012 ha pubblicato la prima app che a Manchester (in seguito anche in altre città del nord dell'isola britannica) è possibile comprare direttamente in strada grazie a un quark code (codice di accesso) da grattare su una carta. Una possibilità da valutare in futuro per il giornale di strada di Bologna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Grande in un'App: il più grande giornale di strada diventa digitale

BolognaToday è in caricamento